Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2014

Manifestazione-Modena-Piccole-Medie-Imprese

Il cruciale tema del sostegno all’Economia e al Lavoro, che in Italia significa appoggiare con decisione le Piccole e Medie Imprese, non può che essere affrontato congiuntamente a livello nazionale e locale.

Per questo il MoVimento 5 Stelle di Modena scende in piazza insieme al Deputato modenese Michele Dell’Orco – sabato 1 Marzo – con una manifestazione che avrà inizio alle ore (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Patrizia Gentilini oncologa rilegge in un accorato appello la strada sin qui percorsa dalla scienza per vincere la guerra contro il cancro, che rischia al contrario di essere persa per sempre se non si interviene sulle cause ambientali.

Prevenzione e ricerca ci hanno detto molto sui tumori in questi ultimi 40 anni. Ossia da quel 1971 anno che può essere giustamente considerato il principio della madre di tutte le guerre: sconfiggere il cancro. Eppure dalle somme che tira Patrizia Gentilini oncologa e medico ISDE supportata da un articolo pubblicato su The Lancet dal titolo Ripensare la guerra al cancro sembra proprio che ci stiamo (altro…)

Read Full Post »

strada allagataULTIM’ORA: via Magellano allagata, sembrerebbe che a causa di lavori lungo la strada una tubatura dell’acqua abbia ceduto, provocando il sollevamento del manto stradale con conseguente spaccatura e copiosa fuoriuscita di acqua, i tecnici di HERA, già presenti sul posto, si stanno adoperando per sistemare la perdita.

Read Full Post »

Pizza5Stelle

Il MoVimento 5 Stelle Maranello vi invita sabato 22 febbraio 2014 ore 20.30 presso il ristorante pizzeria La Brace via Claudia 22 – Maranello alla PIZZATA 5 STELLE, aperta a tutti gli attivisti, simpatizzanti e semplici cittadini della provincia di Modena. Partecipate numerosi!
Sarà un’occasione per conoscersi e per discutere delle prossime sfide che ci attendono.

Il menù prevede pizza a scelta, bibita, dolce, caffè e amari a 15€

Per adesioni, prenotarsi entro il 20-02-2014 al numero 331-3373497 Barbara

Read Full Post »

Anche quest’anno i Comuni di Fiorano Modenese, Formigine, Maranello e Sassuolo partecipano all’iniziativa lanciata da Caterpillar, Radio2, “M’illumino di meno”, il cui scopo è sensibilizzare i cittadini sul tema della riduzione dei consumi energetici.Mi illumino di meno 2014

Programma delle iniziativa a Maranello:
Ore 18.00 Inaugurazione della Torre della Strega a Fogliano
• Ritrovo al parcheggio presso Agriturismo Villa di Là a Fogliano
• Discorso delle autorità e taglio del nastro. Racconti mitologici e costellazioni astronomiche (prof. Gian Luca Cuoghi)

Dalle ore 19.00
• Osservazione del cielo con strumenti astronomici a cura di Lorenzo Cuoghi del Planetario di Modena, Gruppo Astrofili G. B. Amici di Modena.
• Passeggiata in luna piena ad anello dalla Torre della strega (a cura di Green Think)
• Rinfresco all’Agriturismo Villa di Là

Per i più piccoli:
Dalle ore 17.00 alle 18.00
Laboratorio “Buiobello” presso il Centro per le Famiglie, via Magellano 17. Giochi di luce e buio ed esplorazioni per bambini dai 3 agli 8 anni e adulti per sensibilizzare tutti a svolgere azioni di razionalizzazione dei consumi energetici. Ad accesso libero e gratuito.

Dalle ore 18.00 alle 20.00
Spegnimento illuminazione degli edifici pubblici

In caso di pioggia l’iniziativa si svolgerà presso l’Agriturismo Villa di Là a Fogliano.
Info: Servizio Ambiente tel. 0536/240.070 – 240.051
E-mail: ambiente@comune.maranello.mo.it

Read Full Post »

Oggi si è verificato l’ennesimo incidente sulla pedemontana che è rimasta bloccata per qualche ora congestionando il traffico veicolare.  Lungo la statale sono stati coinvolti un camion, un furgone ed una autovettura all’altezza dello svincolo della bell’ Italia a Maranello.

image

Read Full Post »

IMG_1562Patricio Enriquez è un urbanista e un  architetto. Ha uno studio a Milano, insegna al Politecnico, ma è più facile incontrarlo durante un’assemblea che discute gli effetti sul territorio brianzolo dell’autostrada Pedemontana lombarda o che affronta con i cittadini di Sesto San Giovanni i rischi del progetto di “riqualificazione” dell’area ex Falck, quello firmato da Renzo Piano. 
Forte di un’esperienza maturata “sul campo”, oggi a fianco dei comitati ma prima da dirigente in alcuni Comuni, Enriquez ha mandato in libreria per Maggioli editore “Addio urbanistica, appunti per un progetto di governo del territorio” (14 euro).

Qual è la differenza tra l’urbanistica e il governo del territorio? Che cosa rappresenta la legge lombarda del 2005?

L’urbanistica è una materia che si pone tra quelle umanistiche e quelle scientifiche, poiché si occupa del comportamento umano e delle modalità di insediamento nel territorio. L’esigenza di regolamentazione del suolo nasce in età moderna per correggere gli effetti negativi derivanti dall’ampliamento delle città industriali e dai fenomeni di urbanizzazione della campagna. 

Compito dell’urbanistica è quello di assicurare, pur promuovendo lo sviluppo edilizio, la tutela e l’uso razionale del territorio per contenere gli effetti più deleteri di esso: sovraffollamento, inquinamento, alterazioni idrogeologiche, inadeguatezza dei servizi.

Il governo del territorio, invece, nasce da motivazioni finanziarie del terzo millennio, con la cosiddetta riforma della Costituzione, sancendo l’affermazione della rendita fondiaria ed economica dei suoli. In altri termini, il governo del territorio è il garante del ruolo determinante della finanza nell’edilizia rispetto alla tutela del territorio. 
La legge urbanistica lombarda del 2005 rappresenta l’esempio più calcante di come la tutela sia secondaria alla finanza, e l’aspetto più preoccupante è come tale legge stia facendo da scuola nel territorio italiano.

Nel tuo lavoro di urbanista hai seguito e accompagnato numerosi movimenti che hanno cercato di far valere il proprio punto di vista nell’elaborazione di piani o strumenti urbanistici in vari Comuni della Lombardia. Nel libro dai conto, però, dei limiti dei processi di “partecipazione”. Quali sono i principali?
Intanto la partecipazione nei piani urbanistici è dovuta alla recente introduzione di normative ambientali di matrice europea. E senza tali norme in Italia, forse, non sarebbe mai stata introdotta. Ma in Italia continua a sussistere una “devianza” che confonde -volutamente- procedure ambientali e procedure partecipative di condivisione delle scelte. 
Generalmente, salvo rari casi, possiamo parlare semmai di “momenti informativi”, dove il Comune illustra le scelte già prese e caso mai decise insieme a qualche “stakeholder” referenziato e ben accreditato. L’uso oramai generalizzato di un termine anglosassone, invece di uno latino, rende bene già l’idea del significato che si dà alla partecipazione, la quale è diventata una procedura di mera ottemperanza di un obbligo di legge, piuttosto che una vera occasione per acquisire (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »