Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2019

CENTOMILA Euro, a tanto ammonta il contributo ministeriale riservato ai Comuni (con una popolazione tra i 10.000 e 20.000 abitanti) avranno a disposizione nel 2019 per finanziare uno o più lavori di messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale.

Nei tempi e nei modi per utilizzare questo contributo sono però presenti alcuni vincoli, tra i quali: l’inizio dei lavori deve avvenire entro il 15 maggio 2019 e non devono essere utilizzati per realizzare interventi già programmati nel 2019.

Ci sono molteplici aree sul territorio in cui è possibile intervenire, ad esempio:

  • Manutenzioni strade comunali, marciapiedi
  • Miglioramento, ripristino e messa in sicurezza della segnaletica verticale
  • Sistemazione di alcuni passaggi pedonali e ciclabili
  • Tutela patrimonio comunale (es. Torre della Strega)
  • Sistemazione di alcuni parchi (es. ParcoDue)

Considerato che nell’attuale momento economico, l’accesso ai contributi è un’opportunità assolutamente irrinunciabile e certi che l’amministrazione comunale sia già al lavoro per utilizzare questi fondi, abbiamo presentato un’interpellanza (vedi QUI) per sapere quali e quanti interventi verranno realizzati grazie a questo contributo ministeriale.

Read Full Post »

Chiariamo subito ogni dubbio: la nuova piscina ci vuole e non siamo contrari alla sua realizzazione*, c’è un però!

Un “però” di non poco conto, infatti diversamente da quanto sbandierato dall’amministrazione a inizio mandato, dove si parlava di realizzare il nuovo centro sportivo con il solo ricavato della vendita del vecchio (lo so, suona strano, un po’ come voler cambiar macchina vendendo la vecchia e con il ricavato comprarne una nuova più grande e più prestazionale, ma questo è quello che era stato detto), siamo giunti al punto che sarà necessario accendere un mutuo di ben € 2.300.000 su un importo complessivo di poco sotto i € 7.000.000.

Per rinfrescare un po’ la memoria l’idea iniziale prevedeva la vendita dell’attuale centro sportivo a € 6.400.000 e la realizzazione del nuovo a pari importo.

Alla luce di questi cambiamenti, la domanda è: ha ancora senso procedere così come si era previsto o a fronte di un così importante investimento sarebbe il caso di rivalutare il progetto?

In particolar modo considerando che a questi elementi se ne aggiungono altri 2 di non trascurabile rilievo:
– la Ferrari (una dei principali e potenziali interessati all’area) ha da poco ufficializzato l’espansione dei propri stabilimenti sui terreni adiacenti la pista di Fiorano, quindi è possibile che il valore dell’area del vecchio centro sportivo subisca un ulteriore svalutazione;
– l’inopportunità di mettere il sigillo finale a un progetto così vincolante a poche settimane dalla fine del mandato elettorale, imbrigliando il bilancio della nuova amministrazione.

Per queste motivazioni abbiamo deciso di presentare un OdG dove chiediamo di sospendere tutte le attività relative al progetto fino all’insediamento della nuova giunta (, al fine di garantire alla nuova amministrazione un’eventuale valutazione di più ampio spettro a seguito delle variazioni in corso, consentendo possibili modifiche al progetto.

Sicuramente qualcuno ci accuserà di opportunismo politico, probabilmente il bando verrà pubblicato a breve, il debito ufficializzato al termine del mandato e il centrosinistra prometterà, in campagna elettorale, la realizzazione nella prossima legislatura, a dimostrazione che l’opportunismo politico forse non arriva da chi chiede una sospensione di garanzia per poche settimane, ma da chi lascia un così pesante fardello ai futuri bilanci comunali.

* Giusto per specificare: siamo stati sempre favorevoli alla realizzazione del nuovo centro sportivo, quello che abbiamo sempre contestato è la costruzione su un suolo vergine.

Read Full Post »