Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2014

logo_barattobbSoggiornare in B&B in cambio di beni o servizi? Da qualche anno si può grazie alla Settimana del Baratto, un appuntamento molto atteso dai viaggiatori italiani.

La Settimana del Baratto giunge alla Sesta Edizione e si svolgerà dal 17 al 23 novembre 2014: i bed and breakfast affiliati al portale www.bed-and-breakfast.it che aderiranno all’iniziativa baratteranno il soggiorno in cambio di beni o servizi. Per una settimana l’ospite e il gestore saranno svincolati dal pagamento in denaro e privilegeranno l’aspetto umano dell’ospitalità.

Il BARATTO è stato per secoli a fondamento dell’economia familiare e, in un momento di contrazione dei consumi come quello che stiamo vivendo, si rivela un’ottimo modo per viaggiare a costo zero investendo in fantasia e curiosità.

Con la Settimana del Baratto inventerete una vacanza diversa e ricca di contatti umani, scambi di esperienze e professionalità tornando alle origini dell’ospitalità e della riconoscenza. In effetti a pensarci bene che cosa c’è di più intrigante per i gestori di un B&B o per i loro ospiti che conoscersi e scambiarsi opinioni, esperienze, professionalità senza vincoli legati al denaro?

L’entusiasmo con il quale sono state accolte le precedenti edizioni della Settimana del Baratto ha fatto aumentare considerevolmente le strutture aderenti all’iniziativa e sono oltre ottocento i B&B che accettano il Baratto tutto l’anno. Il gradimento per il baratto in formula B&B è palpabile anche nella Pagina Facebook della Settimana del Baratto (www.facebook.com/settimanadelbaratto) animata costantemente da offerte e richieste di scambio.

Se vi mancano le idee la nuova versione del sito viene incontro alla fantasia di qualsiasi viaggiatore e gestore. La Lista dei Desideri è dedicata ai B&B partecipanti che potranno inserire la loro richiesta all’interno di una delle categorie proposte. Le Proposte di Baratto dei Viaggiatori saranno visibili sul sito http://www.settimanadebaratto.it e, a scelta del viaggiatore, anche sul proprio profilo Facebook.

Navigare all’interno del sito è come essere dentro un mercato virtuale dove si incontrano la domanda e l’offerta e dove si possono attingere moltissime idee di Baratto. Dalle lezioni private alla realizzazione siti internet, dal giardinaggio alla manutenzione dell’impianto elettrico non mettete freni alla vostra creatività che incontrerà sicuramente la disponibilità delle strutture aderenti alla Settimana del Baratto. Volete scambiare una vecchia giacca di pelle? Avete una collezione di CD o DVD che non entra più nel vostro monolocale? Preparate delle ottime conserve e marmellate o dei formaggi tipici? Perfetto! Portateli ai gestori di un B&B che, in cambio, vi offriranno un weekend.

Quando, per qualche volta, si è più felici di incontrare persone nuove sotto il segno della fantasia e della complicità, si può anche fare a meno del portafoglio e non pensare allo spread!

Il baratto tutto l’anno

La passione del Baratto sta prendendo sempre più piede: oltre Ottocento strutture hanno scelto di praticare la formula “Camera con Baratto” tutto l’anno o in altri periodi dell’anno. Sulla scia della Settimana del Baratto è nato Barattobb.it il primo sito italiano dedicato al baratto di soggiorni, alloggio e colazione. Il sito Barattobb.it aggrega tutti i B&B disponibili a barattare un soggiorno compreso di colazione per tutto l’anno, al di fuori dell’evento ufficiale La Settimana del Baratto che si svolge ogni anno a novembre.

COME FUNZIONA IL BARATTO ?

Durante tutta la settimana i B&B affiliati al portale http://www.bed-and-breakfast.it che aderiranno all’iniziativa si offrono di scambiare un soggiorno di uno o più giorni nella loro struttura in cambio di beni o servizi.
I beni scambiati e i servizi possono essere i più vari e vanno concordati con il gestore del B&B prima del soggiorno.
Potete barattare qualsiasi cosa, nei limiti del ragionevole, ovviamente.
Molti B&B hanno necessità, ad esempio, di servizi fotografici o di video o di piccoli lavori di manutenzione nelle strutture. Se siete dei fotografi, dei grafici o dei videomaker avete ottime probabilità di poter scambiare i vostri servizi con il soggiorno.
Le possibilità di condivisione e scambio possono essere infinite, l’importante è non limitarsi, non avere imbarazzi e proporre lo scambio nella massima serietà, cortesia, curiosità, empatia, simpatia, originalità.

1. Scegli la località dove vuoi soggiornare da “Ricerca sulla Mappa” nel menù in alto e una volta trovata la strutture che più ti piace proponile il baratto. Oppure puoi cliccare sulla sezione “Ricerche Speciali” ed effettuare una ricerca per regione, per caratteristiche della struttura, per vicinanza rispetto a punti di interesse.

2. Se sei un gestore inserisci la tua richiesta nella Lista dei Desideri. Se sei un viaggiatore scopri nella Lista quali sono le richieste di Baratto dei gestori.

3. Inserisci una proposta di Baratto che verrà valutata da tutti i gestori partecipanti e sarà visibile all’interno del sito della SDB e anche nel tuo profilo Facebook.

Sito di riferimento: www.settimanadelbaratto.it

Annunci

Read Full Post »

incontro cittadini copia“La domanda arriva dai grillini, per mezzo di un’interpellanza dello scorso 17 ottobre: che fine hanno fatto le associazioni di quartiere, nate nel 2006? Tali realtà erano nate come elemento di collegamento fra il Comune e i cittadini, col fine di raccogliere il sentimento diffuso nei quartieri della città, per portarlo all’interno dell’istituzione. Nacquero durante il primo mandato di Lucia Bursi, con l’assessore Rabitti. Ma ora se n’è persa traccia, secondo il Movimento 5 Stelle. Nell’interpellanza infatti riportano alcuni stralci di verbali delle riunioni di tali associazioni: «Lunedi 28 Maggio 2012 ha avuto luogo l’assemblea dell’associazione di quartiere di Fogliano, – scrive il coordinatore dell’associazione di quartiere di Fogliano e Torre Oche – presenti 2 consiglieri (compreso il sottoscritto) e 5 associati. I numeri, già di per se desolanti, descrivono solo in parte il senso di sconforto che ormai da tempo serpeggia all’interno del nostro quartiere». Ma la situazione non è migliore per l’associazione del centro: «Il bilancio è positivo dal punto di vista associazionistico, ma negativo dal punto di vista dei risultati. – si legge in tale verbale – Viene lamentata in particolare la scarsa visibilità […]. Molti cittadini non sanno ancora che esiste una Associazione di Quartiere, voluta dal comune, per favorire il dialogo tra cittadini e amministrazione comunale». Oltre a questi dati il Movimento 5 Stelle chiede se si intenda modificare in qualche modo la situazione delle associazioni, e se ci siano i contatti per poter accedere a tali associazioni: sul sito del Comune, lamentano, si trovano solo alcune email, e nessun contatto telefonico. Insomma, la faccenda sembra complessa, e le notizie su eventuali riunioni e incontri di questi gruppi, difficilmente accessibili. Al Comune chiarire il futuro, e i progetti per una forma di partecipazione che potrebbe aiutare il dialogo, ma che sembra non aver funzionato a dovere in questi ultimi anni.”

Fonte: Prima Pagina (Simona Lonero)

Scarica e leggi l’interpellanza completa

Read Full Post »