Feeds:
Articoli
Commenti

ApprovatoNel consiglio comunale del 27 giugno 2017 è stato approvato all’unanimità l’Ordine del Giorno proposto dal MoVimento 5 Stelle Maranello in merito al Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, approvato nel consiglio comunale del 27/7/2010 al fine di indirizzare il territorio verso uno sviluppo sostenibile e perseguire gli obiettivi di risparmio energetico, utilizzo delle fonti rinnovabili e di riduzione delle emissioni di CO2 del 20% al 2020.

Nell’ODG infatti si chiede di inserire annualmente e in maniera strutturale, lo stato di avanzamento del seap all’interno delle riunioni di quartiere effettuate dall’amministrazione o in alternativa di effettuare un incontro specifico annuale per tutta la cittadinanza, e relazionare al consiglio comunale (entro settembre 2017) quanto già attuato ad oggi del SEAP e quanto programmato entro la fine del mandato con il dettaglio degli obiettivi raggiunti.

“Era già qualche anno che non si sentiva più parlare del SEAP” afferma Matteo Cursio, consigliere comunale M5S Maranello “e dato che il documento redatto ed approvato nel sostenibilità2010 presentava una serie di obiettivi chiari e definiti al 2020, scadenza a cui mancano solamente 3 anni, è assolutamente opportuno che l’amministrazione informi il consiglio comunale e tutta la cittadinanza sullo stato di avanzamento delle azioni programmmate, perché possano davvero servire a raggiungere l’obiettivo iniziale di ridurre di 28.477 tonnellate le emissioni di CO2 annuali.”

Azioni di cui il MoVimento 5 Stelle Maranello ora chiede conto all’amministrazione comunale affinché le 26 azioni individuate nel 2010 vengano effettivamente realizzate.

“Purtroppo abbiamo forti dubbi in merito” conclude Matteo Cursio “perché già nel consiglio comunale del 18 Dicembre 2012 fu presentato lo stato di avanzamento delle 26 azioni individuate nel Seap, molte delle quali risultavano del tutto non implementate o implementate solo in minima parte, quindi come M5S crediamo che sia doveroso monitorare regolarmente lo stato di avanzamento del piano, dato che la scadenza del 2020 è davvero prossima e l’obbiettivo rischia di sfumare miseramente”

LAVORO e MOBILITA’ 2025

Questo il tema di cui, insieme ai deputati M5S Michele Dell’Orco e Claudio Cominardi, dibatteremo lunedì 17 luglio alle ore 18:30 presso il Parco Due.

Un confronto su come evolverà il mondo del lavoro e dei trasporti per effetto di numerosi fattori come: sviluppo tecnologico, diseguaglianza sociale, fenomeni demografici, globalizzazione, ecc., con particolare attenzione a cosa la Politica deve fare e come, sia a livello nazionale che locale.

E’ online il nuovo numero del Magazine a 5 Stelle di Maranello con le ultime novità. Scarica e diffondi!

Nel menù a lato sono disponibili tutti i numeri precedenti.

10440648_358735157629195_7494990937890372520_nSabato 13 maggio dalle 9:00 alle 12:00 saremo presenti in piazza Libertà a Maranello con il banchetto informativo del MoVimento 5 Stelle!!!

Siete TUTTI invitati a partecipare

Presentazione Sicurezza (1)

Giovedi 9 marzo il M5S Maranello ha presentato il proprio piano sicurezza, incentrato sulla partecipazione attiva dei cittadini,  proponendo  una serie di azioni e progetti da attuare per migliorare la sicurezza  del territorio.

Lo sappiamo e ne siamo tutti consapevoli, il problema principale è legislativo – afferma Matteo Cursio – e su questo piano i parlamentari del M5S si stanno impegnando al massimo affinché vi sia certezza della pena.
Al tempo stesso, noi consiglieri comunali, per piccola che sia, dobbiamo fare la nostra parte.

Insieme al resto del gruppo, confrontandoci con cittadini e forze dell’ordine abbiamo elaborato alcune proposte da portare in consiglio comunale con lo scopo di migliorare la sicurezza locale.
Riteniamo che il Cittadino e la sua partecipazione sia fondamentale, motivo per cui la nostra principale proposta, depositata la settimana scorsa, prevede l’istituzione del “Controllo di Vicinato”, ma solo a seguito di una corretta e precisa informazione dei Cittadini che vorranno aderire a questa iniziativa.

Una maggiore collaborazione tra Cittadini e con le forze dell’ordine – interviene Andrea Dell’Aversano – ridurrebbe le condizioni che favoriscono le azioni criminose.
Abbiamo incontrato le forze dell’ordine e una delle criticità emerse è la mancanza di conoscenze da parte dei Cittadini su come effettuare segnalazioni, sulle buone pratiche da adottare, a cosa prestare attenzione e come agevolare il lavoro di Polizia Comunale e Carabinieri.

La proposta di “Controllo del Vicinato” presentata dal M5S è incentrata sulla formazione dei Cittadini e sulle modalità con le quali coinvolgerli maggiormente. Una delle principali differenze con quelle adottate nel resto della regione è la mancanza dei referenti nei gruppi, sostituiti da un’app.

Riteniamo che – precisa il capogruppo Dell’Aversano – gli intermediari tra i cittadini e le forze dell’ordine inevitabilmente introducono ritardi nelle segnalazioni, discrezionalità personali e deresponsabilizzazione dei partecipanti, ecco il perchè la nostra proposta prevede l’utilizzo di un’app, che oltre a eliminare questi problemi, consente di avere una comunicazione bidirezionale immediata, la possibilità di filtrare le segnalazioni ed evitare ridondanze, ma soprattutto incentiva maggiormente la partecipazione attiva.

La proposta di controllo del vicinato è una sola delle azioni presentate durante la serata, infatti i 5 Stelle suggeriscono di intensificare i controlli nelle aree e nei fabbricati dismessi, attivare una pagina Facebook della Polizia Municipale, incrementare i pattugliamenti con auto civetta, attivare una mappatura dei reati predatori, attuare miglioramenti tecnologici al fine di rendere disponibili ed accessibili a tutte le forze dell’ordine presenti sul territorio gli strumenti attualmente disponibili.

Abbiamo presentato un’interrogazione – dichiara Federica Cionini – per sapere quante, quali e di che tipo sono le telecamere installate nel nostro comune, da chi sono visionabili e gestibili, per meglio comprendere che risultati possiamo aspettarci da questi strumenti.
Al tempo stesso estenderemo la nostra attività di controllo anche sui varchi, per essere sicuri che ne venga fatto un uso corretto e non si abusi di questa tecnologia.

Al termine della presentazione, la serata è proseguita con il confronto e il dibattito tra i partecipanti da cui sono emerse ulteriori idee che i consiglieri del M5S hanno preso l’impegno di approfondire.

Un aspetto che ci preme sottolineare – conclude Cursio – è che la nostra proposta non comporta alcun rischio da parte dei cittadini, non richiede alcun atto di eroismo né alcuna attività di pattugliamento o di ronde cittadine. I cittadini continuano a svolgere le proprie attività, ma con una diversa consapevolezza di quello che avviene nel proprio ambiente.

Ci auguriamo che l’OdG venga accolto sia dal resto dell’opposizione, dato che nei giorni passati, sui social, si sono espressi favorevolmente a iniziative similari, ma soprattutto dalla maggioranza, visto che all’interno del DUP ci sono elementi in linea con la nostra proposta.

microcriminalita

Il problema della criminalità nella nostra provincia sta degenerando e lo stato attuale della legislazione, nella maggior parte dei casi, vanifica l’operato delle forze dell’ordine. Non a caso solo un quarto delle vittime della criminalità che sta dilagando nella zona sporge denuncia. Questa criminalità, apparentemente catalogabile come “piccola”, diventa manovalanza per la criminalità organizzata.

A tal proposito il MoVimento 5 Stelle Maranello organizza una serata informativa nella quale verrà presentato un piano per il miglioramento della sicurezza elaborato appositamente per individuare le azioni che è possibile mettere in atto a livello comunale per contrastare questi fenomeni.

L’appuntamento è per giovedì 9 marzo 2017 alle 20,30 presso la sala degli orti in via Cappella a Gorzano e sarà anche un’occasione di confronto su queste tematiche.

semaforo-bicicletta

Ammontano a 1,2 milioni di euro le risorse disponibili per l’Emilia-Romagna da destinare a interventi a favore di piste ciclabili, attraversamenti pedonali semaforizzati, attraversamenti con isole salvagente, sovrappassi, sottopassi, percorsi ciclo-pedonali protetti o con esclusione del traffico motorizzato, ecc.

L’importo fa parte di un tesoretto nazionale pari a € 12.348.426 euro, nato da un emendamento del MoVimento 5 Stelle, presentato nel 2013 a prima firma del portavoce Michele Dell’Orco, per recuperare fondi mai utilizzati del Primo e Secondo Programma Nazionale per la Sicurezza Stradale destinandoli allo sviluppo di piste ciclabili e alla sicurezza dei ciclisti.

Malgrado l’emendamento fosse a tutti gli effetti diventato legge, già nel 2013, i governi che si sono susseguiti hanno regolarmente lasciato quei fondi “bloccati”. Ma ora, grazie alla tenacia e all’insistenza del M5S, il decreto è finalmente diventato esecutivo!

Adesso spetta alla regione (entro fine giugno 2017) predisporre un piano di utilizzo di tali questi fondi. Per questo motivo non c’è tempo da perdere e il M5S Maranello ha depositato un’interpellanza per informare l’amministrazione sulla disponibilità di questi fondi e chiedere se e quali progetti possano essere presentati.

Non solo, sono stati sottoposti anche alcuni suggerimenti, come l’attraversamento pedonale di via Grizzaga e il collegamento al parco delle Rose, il completamento del sottopasso (realizzato anni fa e mai ultimato) che collega il Maranello Village a Pozza e infine un collegamento ciclo-pedonale che consenta di spostarsi in sicurezza lungo la via Vandelli nel tratto che collega Pozza a Gorzano.

Una misura importante nell’ottica della mobilità sostenibile e del contrasto all’inquinamento, che vede la nostra provincia protagonista in negativo con continui sforamenti delle polveri sottili e smog.