Feeds:
Articoli
Commenti

COMUNICATO STAMPA
Cursio: “Lista civica critica il comitato in cui ha cercato di entrare”

“Fa sorridere che la lista civica di Barbolini – sottolinea Matteo Cursio, consigliere del MoVimento 5 Stelle Maranello – ora attacchi a tutto campo PD, M5S ed il comitato per il NO alle riforme costituzionali nel quale ha lui stesso cercato di aderire.
Nello specifico è accaduto che si sia costituito un comitato spontaneo di cittadini di varia estrazione politica per il no alle riforme costituzionali.

A seguito della costituzione del comitato, e dopo una consultazione interna, si è valutato di aderire anche come MoVimento 5 Stelle Maranello.

Nel momento in cui la lista civica ha chiesto l’adesione al comitato, il MoVimento 5 Stelle Maranello è stato l’unico a sostenere l’ingresso della lista nel comitato, che però a maggioranza ha ritenuto di non accettare tale richiesta.

Le accuse della lista civica sono assolutamente fuori luogo nei confronti del MoVimento 5 Stelle – continua Cursio – anche perché vi è stato modo di confrontarsi apertamente e ripetutamente su questa vicenda, ma a giudicare da quanto riportato nel comunicato stampa, l’esclusione dal comitato deve aver fatto molto male ai civici, che hanno anche recentemente subito l’allontanamento di un loro consigliere.

Come MoVimento 5 Stelle smentiamo che le ipotesi di “tradimento ideologico” o apparentamento con altre forze politiche, in quanto continuiamo a lavorare costantemente basandoci sul programma votato dai cittadini, e per il quale siamo disposti a votare congiuntamente con chiunque proporrà idee in linea con i valori del nostro MoVimento, e ci auspichiamo – conclude Cursio- che la lista civica faccia lo stesso, con proposte per la cittadinanza che lascino le polemiche prive di argomentazioni alle discussioni da bar.”

f_2c78fedd4e

Nel consiglio comunale del 27 Luglio 2016 è stato approvato l’ODG presentato dal MoVimento 5 Stelle Maranello inerente all’implementazione del divieto di fumo nelle aree ludiche e verdi dedicate ai bambini.

“E’ nostro dovere sensibilizzare anche la popolazione di Maranello sui danni del fumo passivo – spiega Matteo Cursio, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Maranello – e questo ODG è un notevole passo avanti per la salvaguardia della salute dei nostri figli. Accogliamo positivamente la votazione della maggioranza che inizialmente ci aveva proposto un emendamento che a nostro giudizio era poco restrittivo, ma sul quale abbiamo trovato un accordo soddisfacente”.

Nello specifico, nell’ODG si impegna sindaco e giunta:

• a vietare il fumo nelle aree ludiche, nelle aree verdi del territorio comunale, delimitate e dedicate ai bambini ed in presenza di questi ultimi, tramite ordinanza (o altra procedura amministrativa) dedicata emessa entro 60 giorni a far data dall’approvazione in consiglio comunale del presente atto;
• a valutare l’attivazione di una campagna di sensibilizzazione rivolta ai cittadini e finalizzata a disincentivare il tabagismo nelle zone ad alta frequentazione di minori, per diminuire il
rischio che i bambini si imbattano in comportamenti diseducativi, che potrebbero mettere a rischio la loro salute;
• a rendere noto il divieto alla cittadinanza mediante cartellonistica adeguatamente esposta e comprensibile nei pressi delle aree ludiche dedicate ai bambini, entro 6 mesi dalla data di approvazione del presente atto in consiglio comunale, definendone, entro tale termine, anche le relative pertinenze;
• ad assoggettare la violazione delle prescrizioni contenute nella ordinanza ad una sanzione amministrativa pecuniaria da definire;
• a fare obbligo ai trasgressori all’atto della contestazione della violazione di interrompere immediatamente l‘attività in corso;
• ad inviare il presente OdG al Ministero della salute e all’assessore regionale alla sanità.

image

Nuovo incidente nella rotonda di via grizzaga oggi verso le 12,50. Un renegade giallo ha imboccato in contromano la rotonda di via grizzaga provocando un frontale con un’autovettura che procedeva nel regolare senso di marcia. Al momento non sembrano esserci feriti.

“Da tempo sosteniamo che la rotonda è pericolosa, e nonostante tutti gli interventi fatti ancora non è sufficiente a garantire la sicurezza. È necessario intervenire perché i casi continuano a ripetersi ed i rischi sono davvero elevati”
Gruppo Movimento 5 Stelle Maranello

 La consigliera Barbara Guidelli del M5S Maranello ha formalizzato le dimissioni dal gruppo M5S per sopraggiunti impegni personali che non le permettono di portare avanti le battaglie del gruppo consiliare. Barbara GuidelliBarbara ha contribuito alla presentazione di atti importanti per il territorio, tra i quali le mozioni per l’istituzione delle unioni civili, per l’adeguamento dei parchi pubblici per i bambini disabili e sulla tutela dell’utilizzo della menzione “lambrusco” nell’etichettatura dei vini.  Ringraziamo Barbara Guidelli per il forte contributo alle attività svolte all’interno del gruppo consiliare M5s, che rimarrà come attivista all’interno del gruppo di Maranello, ed auguriamo buon lavoro a Riccardo Frezza, primo dei non eletti che entra nel gruppo consiliare M5S.

image

Questa mattina è avvenuto un incidente all’incrocio tra via grizzaga e via dei navigatori. È prontamente intervenuta la polizia municipale e l’ambulanza, anche se non sembra esserci niente di serio tra i conducenti coinvolti. E’ ancora al vaglio delle autoritá se l’origine dell’incidente sia dovuto all’eccessiva velocità o al mancato rispetto della precedenza.
“In quel tratto corrono spesso oltre i limiti, nonostante ci sia un passaggio pedonale” è il racconto di un pedone che spesso percorre quel tratto “soprattutto prima dell’ingresso al lavoro e alla sera. Un attraversamento rialzato sarebbe decisamente opportuno.”
image

Scout-Speed

Il MoVimento 5 Stelle Maranello ha effettuato una interpellanza a risposta scritta per valutare gli effetti dell’introduzione del sistema “Scout speed” nel territorio di Maranello. La partenza di tale sistema risale a Settembre 2014, quindi per le valutazioni a seguire verrà tenuto conto di questo parametro.

INCIDENTI:

2014: 52 (con 35 feriti)

2015: 62 (con 50 feriti)

INFRAZIONI PER ECCESSO DI VELOCITA’:

POSTAZIONI FISSE

2014: 583 infrazioni, per un totale di € 145.283,14

2015: 618 infrazioni (di cui 610 verbali per aver superato da 10 km a 40 km/h il limite, per un totale di € 123.462,72 ed 8 verbali per aver superato il limite di oltre 40km/h per un ammontare di € 4.882)

SCOUT SPEED

2014 (da settembre): 201 infrazioni (di cui 196 per aver superato da 10 km a 40 km/h il limite, per un ammontare di € 41.836 e 5 per aver superato il limite di oltre 40 km/h per un ammontare di €4.430)

2015: 1.150 infrazioni (di cui 1.126 verbali per aver superato da 10 km a 40 km/h il limite, per un ammontare di € 210.000 e 24 per aver superato il limite di oltre 40km/h con un ammontare di € 14.113)

INTROITI DERIVANTI DA INFRAZIONI PER ECCESSO DI VELOCITA’:

2014: € 191.549,14

2015: € 301.768,56

Per quanto riguarda le contestazioni effettuate sulle infrazioni per eccesso di velocità, nel 2014 sono state possibili due contestazioni immediate con contestuale ritiro immediato della patente e nessuno nel 2015.

ACCERTAMENTI PER VEICOLI PRIVI DI ASSICURAZIONE:

2014: 5 veicoli sanzionati

2015: 8 veicoli sanzionati

ACCERTAMENTI PER VEICOLI PRIVI DI REVISIONE: 

2014: 12 veicoli sanzionati

2015: 29 veicoli sanzionati

ACCERTAMENTI DI VEICOLI RUBATI:

2015: 9 veicoli rubati (7 rilevati con scout speed)

Questi sono i numeri reali che sono stati forniti dagli uffici competenti, dai quali si evince che il vero business di scout speed sia fare cassa in meno tempo. Infatti le multe per eccesso di velocità sono aumentate quasi del 40% dal 2014 al 2015. Ma il dato ancora più rappresentativo è quello inerente gli incidenti rilevati dalla polizia municipale, che indicano un evidente aumento del 20% dei casi a fronte di un aumento del 30% dei feriti, questo a dimostrazione della assoluta inefficacia dello strumento dal punto di vista della prevenzione e sicurezza.

Scout speed ha generato quasi il doppio delle infrazioni per eccesso di velocità rilevati dalle postazioni fisse, segno di una evidente convenienza di questo strumento per le amministrazioni comunali che possono generare multe semplicemente girando per strada nel normale pattugliamento, ma che nonostante tutto, oltre il 35% delle multe erogate sia nel 2014 che nel 2015 risultano ad oggi inevase.

Le parole spese al lancio del progetto dove si indicava l’utilizzo dello strumento principalmente per fini preventivi e per monitorare i veicoli non in regola per la circolazione (solo il 4% delle contestazioni riguardano tali infrazioni), sembrano essere state semplicemente disattese, in quanto dai numeri rilevati il vero fine è quello di aver portato nelle casse comunali ben 210.000 € in più solo nel 2015.

 

image

La rotonda di via Grizzaga a Maranello è ancora molto pericolosa. A denunciarlo è nuovamente il M5S Maranello grazie alla segnalazione puntuale di un cittadino che ha provveduto ad inviare la documentazione fotografica di supporto, nella quale si vede chiaramente una motrice di un TIR che effettua la rotonda in contromano nella mattinata del 4 Febbraio 2016.

Vorrei segnalarvi che la rotonda di via Grizzaga è ancora parecchio pericolosa, continuano ad esserci mezzi in contromano più volte al giorno, è un miracolo che non sia ancora successo nulla.

Il M5S aveva già sollevato la questione con una prima interpellanza, ed un dettagliato report nella quale si evincevano già numerosi casi documentati e le eventuali proposte per migliorarne la sicurezza. Intendiamoci, nessuno ha mai messo in dubbio la messa a norma della rotonda, ma purtroppo è chiaro ed evidente che troppi casi evidenzino un rischio concreto. Rischio che l’amministrazione ha valutato dopo i dettagliati report e sulla quale ha già effettuato alcuni interventi migliorativi come ad esempio l’aumento dei pannelli di segnalazione luminosi o i segnali di avviso.

Evidentemente non basta quanto fatto fino ad oggi perché i casi sono ancora evidenti, come si può notare dalle foto. Fortunatamente la doppia corsia della rotonda ha sfavorito l’innesco di incidenti, ma ciò non toglie l’elevato grado di pericolosità che si genera in quella rotonda. Ad aggravare la situazione sono anche i pedoni che continuano ad attraversare la rotonda a piedi, soprattutto per dirigersi dalla Ferrari verso l’asse est in direzione della Coop, perché è un percorso naturalmente più breve rispetto al nuovo percorso ciclopedonale ma che allunga il tragitto di oltre 500 metri (vedi le proposte M5S). Riteniamo che siano necessari ulteriori interventi, perché la situazione è decisamente preoccupante, anche a giudicare dalla documentazione fotografica che riceviamo.

MoVimento 5 Stelle Maranello

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 83 follower