Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2010

Gli Attivisti del Movimento 5 Stelle Modena e Provincia vi invitano alla relazione semestrale dei Consiglieri Regionali a 5 Stelle Andrea Defranceschi e Giovanni Favia. Ebbene sì, sono già passati sei mesi dall’ingresso dei due in Consiglio Regionale e come promesso verranno ad informarci sulle attività finora svolte e raccoglieranno idee, proposte da realizzare nel prossimo futuro. Inoltre alla fine della riunione i presenti potranno votare la fiducia ai due Consiglieri: votando Sì per confermarli altri sei mesi; oppure No per chiedere che si dimettano. Questo è il nostro concetto di politica diversa. Una politica fatta dai cittadini, dove ognuno conta uno. Ti ricordi che sia mai successo?

Appuntamento:

Giovedì 4 Novembre 2010 ore 20:30 a Modena
Sala Conferenze Palazzo Europa “sala C” – via Emilia Ovest 101.
Siete tutti invitati a partecipare, ingresso libero!

Ps: i due Consiglieri faranno una serata analoga anche nelle altre province (sempre a fine ottobre, inizio novembre), quindi per chi non è di Modena, consigliamo di guardare i siti di riferimento del M5S della propria provincia! Oppure scarica il PDF col calendario.

Attivisti MoVimento 5 Stelle – Modena e Provincia

Annunci

Read Full Post »

Sabato 23 ottobre il MoVimento 5 Stelle di Modena e Provincia ha visitato il centro riciclo rifiuti di Vedelago, riportiamo l’articolo in merito all’iniziativa scritto da Lorenzo Paluan Consigliere comunale del MoVimento 5 Stelle a Carpi:

“Sabato il Movimento 5 Stelle della provincia di Modena ha organizzato una “gita” al Centro Riciclo di Vedelago (casualmente anche HERA ha deciso di battezzare la stessa giornata per una visita guidata all’inceneritore di Modena).

Abbiamo visto come la frazione dei rifiuti indifferenziati può essere trattata, lasciando alle discariche o agli inceneritori solo il 3% del totale, abiamo visto le balle di rifiuti selezionati (ma lì le chiamano “materia prima seconda” ) pronte per essere spedite in Olanda, Svezia, Singapore, India, che ce le pagano profumatamente per utilizzarle al posto di petrolio e derivati. (altro…)

Read Full Post »

E’ da qualche tempo che giungono segnalazioni su cassonetti dell’immondizia che vengono incendiati apparentemente senza motivo nella zona di Torre Maina.

Al momento si ipotizza che possa trattarsi di bravate notturne di giovani. Nella foto a lato un cassonetto oggetto del rogo.

Read Full Post »

Una associazione di imprese ha vinto il bando indetto dal Comune di Maranello per costruire un impianto fotovoltaico a Gorzano: si tratta della Banca investimenti infrastrutture e sviluppo (Biis), del gruppo Intesa SanPaolo, assieme alla Margen Srl, con sede a Maranello in via Dino Ferrari; e l’Elettrica Riese, con sede nella Bassa reggiana. I lavori avranno inizio nei prossimi giorni, mentre la conclusione è prevista entro la fine del 2010.
L’opera, del valore di 2,6 milioni, sarà realizzata con un contratto di leasing, come prevede il Codice degli Appalti.
In sostanza: le due ditte locali curano (altro…)

Read Full Post »

Prosegue a Maranello la discussione per l’utilizzo dell’acqua del rubinetto. Ieri sera si è tenuto un incontro pubblico all’auditorium di Maranello per dire no all’obbligo di bere l’acqua del rubinetto nelle mense scolastiche e a scuola. L’evento è stato organizzato dal consigliere consigliere di opposizione Barbolini ed hanno partecipato il Presidente di “Primum non nocere” (associazione di medici), il Presidente regionale Codacons ed un rappresentante della Lauretana Spa (produttrice di acqua minerale). Le analisi chimiche effettuate da Hera Spa, riferite al primo semestre del 2010 e pubblicate nel suo sito internet, dichiara che l’acqua che fuoriesce dai rubinetti maranellesi, è qualitativamente tra le più scadenti della Provincia di Modena, soprattutto per i parametri “nitrati”, “residuo secco” e “durezza”. Durante l’incontro si è dibattuto sul tema in merito ai valori riportati da Hera e le caratteristiche che compongono l’acqua del comune. L’amministrazione risponde confermando che l’acqua distribuita nel territorio di Maranello è conforme ai requisiti del Decreto Legislativo 31/2001 (“Attuazione della direttiva 98/83/CE relativa alla qualità delle acque destinate al consumo umano”) ed i parametri sono inferiori ai limiti fissati dalla legge.

Tra le circa 45 persone che anno partecipato all’evento, significativo è stato l’intervento di una mamma che si è detta disorientata a causa delle informazioni contrastanti tra l’incontro avvenuto a maggio a cura dell’amministrazione comunale, dove si affermava: “non c’è alcun effetto nocivo sulla salute, e i dati di Hera, dell’azienda Usl e dei pediatri lo confermano” e quanto appreso durante la serata. L’intervento della signora si è chiuso con la proposta di tornare a utilizzare il vuoto a rendere per soddisfare il bisogno di ridurre il consumo di bottiglie di plastica e nel contempo avere un acqua qualitativamente migliore.
Una cosa è certa: gli incontri unilaterali probabilmente creano solo confusione tra i cittadini. Sarebbe più opportuno organizzare incontri specifici sul tema dove entrambe le correnti di pensiero si possano confrontare apertamente con l’obiettivo finale di fornire maggior chiarezza ai cittadini.

Read Full Post »

E’ stato installato da pochi giorni nel tratto tra Gorzano e Torre Maina (in direzione Pavullo) un nuovo AUTOVELOX per il rilevamento delle infrazioni relative all’eccesso di velocità.

Attualmente  il limite di velocità in questo tratto è di 60 km/h, nonostante tale limite sia ben segnalato, non sono ancora presenti cartelli che indichino la presenza del nuovo velox.

Ecco la posizione esatta dell’autovelox:

(altro…)

Read Full Post »

Ecco come vengono rappresentati i termovalorizzatori dell’Emilia Romagna sul sito del Gruppo Hera: un bellissimo ecosistema con sei bandierine in corrispondenza della provincia di appartenenza del termovalorizzatore. Sicuramente impressivo, ma non propriamente rappresentativo della realtà. Il 23 Ottobre a Modena verrà inaugurato il nuovo percorso guidato che accompagnerà i visitatori alla scoperta dell’impianto di termovalorizzazione dopo i lavori di riqualificazione dove saranno presenti, tra gli altri Stefano Vaccari, Assessore Ambiente e Mobilità Provincia di Modena, Simona Arletti, Assessore Ambiente Comune di Modena e Antonio Carpentieri, Presidente Circoscrizione 2 Comune di Modena.

Lo stesso giorno,  il 23 ottobre, è stata organizzata una visita al Centro ricircolo di Vedelago, un centro all’avanguardia nella raccolta differenziata, situato tra Castelfranco Veneto e Treviso, nella quale sono state invitate tutte le amministrazioni comunali della provincia di modena. Questo centro è un modello per le  attività legate alla raccolta differenziata, capace di riciclare ben il 99% dei materiali conferiti al suo interno.  Sarà quindi un caso che la multinazionale Hera abbia organizzato l’inaugurazione del percorso visitatori nel termovalorizzatore della provincia di Modena lo stesso giorno nel quale si tenta di informare i cittadini sull’argomento, ma soprattutto sensibilizzare  le pubbliche amministrazioni a toccare con mano una realtà che sarebbe possibile implementare anche nella provincia di Modena? I cittadini ne guadagnerebbero sicuramente in salute (bassissime percentuali conferite ai termovalorizzatori) ed in risparmio (il centro ricircolo guadagna sui materiali che smaltisce non facendo pagare il ritiro ai cittadini), tutto questo però a scapito dei guadagni delle multinazionali, che percepiscono introiti sul ritiro e smaltimento rifiuti tramite termovalorizzatori. Un termovalorizzatore,  anche se riqualificato, in fin dei conti è sempre un impianto che brucia rifiuti.

I TERMOVALORIZZATORI HERA

IL CENTRO RICIRCOLO DI VEDELAGO

Read Full Post »

Older Posts »