Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Maranello’

Sono circa 5000 in tutta Italia i professionisti provenienti dal settore delle difesa e attualmente nel periodo transitorio (5 anni) durante il quale i militari, in occasione della cessazione del rapporto permanente di impiego e, in alternativa, al congedo in riserva, sono a disposizione e possono essere richiamati dalla Pubblica Amministrazione della propria provincia di residenza, senza alcun onere a carico dell’amministrazione stessa.

Si tratta di uno strumento che è sempre esistito, ma che la Difesa, nei governi che si sono susseguiti fino ad oggi, non ha mai saputo mettere a disposizione dei Comuni o delle Regioni e che grazie al Ministro Elisabetta Trenta è ora fruibile.

Una opportunità che gli enti locali dovrebbero cogliere per cercare di sopperire alla costante carenza di personale.

Per questo motivo come Movimento 5 Stelle – Maranello abbiamo presentato un Ordine del Giorno dove chiedevamo la verifica della presenza sul nostro territorio e l’impiego di personale della difesa integrare nell’organico comunale.
La proposta è stata votata ed approvata e il ministero ha comunicato che all’interno della nostra provincia abbiamo a disposizione oltre 20 professionisti pronti ad essere impiegati.

Ora non resta che adoperarsi affinché queste preziose risorse vengano messe all’opera.

Read Full Post »

Prosegue la realizzazione del programma partecipato per le amministrative 2019-2024!!!

Vi aspettiamo lunedì ore 21:00 presso la sala civica degli Orti di Gorzano, dove continueremo il percorso che ci porterà alla stesura del programma partecipato per le prossime amministrative.

Come definito nell’incontro precedente, mercoledì inizieremo la discussione su due temi cardine per il nostro territorio: Commercio e Gestione del Territorio.

L’evento come sempre è pubblico e aperto a tutti, 2024 stiamo arrivando!!!

Read Full Post »

Prosegue la realizzazione del programma partecipato per le amministrative 2019-2024!!!

Vi aspettiamo mercoledì 19 settembre ore 20:45 presso la sala civica degli Orti di Gorzano, dove continueremo il percorso che ci porterà alla stesura del programma partecipato per le prossime amministrative.

Come definito nell’incontro precedente, mercoledì inizieremo la discussione su due temi cardine per il nostro territorio: eventi e mobilità.

L’evento come sempre è pubblico e aperto a tutti, 2024 stiamo arrivando!!!

Read Full Post »

Continua la realizzazione del programma partecipato per le amministrative 2019-2024!!!

Vi aspettiamo mercoledì 18 aprile ore 21:00 presso la sala civica degli Orti di Gorzano, dove proseguiremo il percorso che ci porterà alla stesura del programma partecipato per le prossime amministrative.

Come definito nell’incontro precedente, mercoledì inizieremo la discussione su due temi molto importanti: ambiente e turismo.

L’evento come sempre è pubblico e aperto a tutti, 2024 stiamo arrivando!!!

Read Full Post »

2019-2024

Al via la realizzazione del programma partecipato per le amministrative 2019-2024!!!

Vi aspettiamo mercoledì 28 marzo ore 21:00 presso la sala civica degli Orti di Gorzano, dove inizieremo il percorso che ci porterà alla stesura del programma partecipato per le prossime amministrative.

L’incontro come sempre è pubblico e aperto a tutti, 2024 stiamo arrivando!!!

Read Full Post »

Nel consiglio comunale di ieri è stato approvato all’unanimità un Ordine del Giorno presentato dal Movimento 5 Stelle Maranello inerente la proposta di adozione di un protocollo di sicurezza per i nidi d’infanzia. Un protocollo che definisca una semplice formula attraverso la quale i genitori siano tenuti a comunicare l’assenza del proprio bambino all’asilo nido entro la prima mattinata del giorno stesso, e nel caso l’assenza non venga segnalata, l’educatrice sia tenuta a chiamare tempestivamente  uno dei genitori.

“Lo scopo di questo protocollo” afferma Federica Cionini, consigliere M5S e firmataria dell’atto “è quello di salvaguardare i nostri figli da possibili errori causati dalla routine di tutti i giorni. Troppo spesso infatti le cronache dei giornali riportano casi di bimbi dimenticati in auto, e in una società frenetica come la nostra, almeno a livello locale,  è indispensabile fare tutto ciò che è in nostro potere per fare prevenzione,  nell’attesa che si possa sbloccare la proposta di legge ferma dal 2014 alla Camera.  “

 

Leggi e scarica l’ODG completo: M5SMar_ODG Protocollo sicurezza Bimbi in auto

Read Full Post »

E’ online il nuovo numero del Magazine a 5 Stelle di Maranello con le ultime novità. Scarica e diffondi!

Nel menù a lato sono disponibili tutti i numeri precedenti.

Read Full Post »

image

Questa mattina è avvenuto un incidente all’incrocio tra via grizzaga e via dei navigatori. È prontamente intervenuta la polizia municipale e l’ambulanza, anche se non sembra esserci niente di serio tra i conducenti coinvolti. E’ ancora al vaglio delle autoritá se l’origine dell’incidente sia dovuto all’eccessiva velocità o al mancato rispetto della precedenza.
“In quel tratto corrono spesso oltre i limiti, nonostante ci sia un passaggio pedonale” è il racconto di un pedone che spesso percorre quel tratto “soprattutto prima dell’ingresso al lavoro e alla sera. Un attraversamento rialzato sarebbe decisamente opportuno.”
image

Read Full Post »

People-flying-high

Qualche mese fa, al termine di Expo sono stati diffusi a mezzo stampa i numeri dei visitatori della mostra “People Flying High” presso l’auditorium di Maranello, in concomitanza con la mostra internazionale. La quota di 7000 visitatori è stata accolta come un buon risultato dall’amministrazione comunale, ma il M5S è andato a fondo alla questione chiedendo il dettaglio, per analizzare a fondo se si fosse trattato di un successo reale o solo fittizio.

La mostra è rimasta aperta tutti i giorni dal 09/05/15 al 28/10/15, per un totale di 173 giorni, dalle 10.00 alle 18.00, in coincidenza con gli orari di servizio del bus navetta del Ferrari and Pavarotti Discover Land. Ha però effettuato orari prolungati in occasione di altri eventi organizzati dall’Amministrazione. Questi i numeri:

INGRESSI

Ingressi a tariffa: 2156
Ingressi in convenzione (Museo Ferrari, alberghi, attività ricettive, manifestazioni sportive, scuole …) 4941
Totale ingressi 7097

SPESE

Spese Mostra a carico Comune (utenze, assicurazione, pulizie, tirocini garanzia giovani): € 17.312
Spese Mostra a carico Consorzio Maranello Terra del Mito (comunque sovvenzionato in parte dal comune ed in parte dagli sponsor): € 56.052
Totale Spese: € 73.364

RICAVI

Ricavi da Visitatori € 5.338

La programmazione degli eventi 2015 del Consorzio Maranello Terra del Mito è stata presentata agli sponsor e sostenitori in forma integrale senza distinzione di contributo sui singoli eventi, quindi chi ha deciso di sostenere le iniziative ha quindi dato un contributo diventando partner della promozione di Maranello senza singole distinzioni ed il totale degli introiti da gadget, sponsor etc è stato di € 118.887.

SODDISFAZIONE DEI VISITATORI

E’ stato predisposto un questionario per rilevare all’uscita dalla Mostra il gradimento dei visitatori con una scala da 1 a 5 per esprimere il proprio gradimento ed un proprio sintetico
commento sulla Mostra.
Totale Questionari compilati: 2043 di cui 855 da visitatori stranieri
1) valutazione della mostra: punteggio medio 4,30
2) valutazione videomapping: punteggio medio 4,64
3) valutazione chiarezza dei contenuti: punteggio medio 4,42
4) valutazione coerenza dei contenuti: punteggio medio 4,38
5) valutazione competenza staff: punteggio medio 4,66
Sono stati espressi commenti liberi su 981 questionari:
1) Commenti positivi 840 : impressioni molto entusiastiche sulla mostra soprattutto in termini di eccellenza, innovatività, emozioni suscitate, forte attrattività, fascino.
2) Commenti positivi con suggerimenti 100: commenti prevalentemente positivi, con suggerimenti per migliorare l’efficacia della mostra, ad esempio in termini di promozione e
pubblicità, di durata (troppo corta), di indicazioni stradali, di grandezza.
3) Commenti negativi 41: hanno principalmente evidenziato la mancanza della lingua Francese, il bisogno di ulteriori spiegazioni tecniche e di storia della Ferrari, la brevità della mostra sia in
termini espositivi che temporali, la mancanza di motori o loro pezzi e della simulazione di un giro in pista con F1.
Questionari senza commenti 1062

Questi sono i veri numeri della mostra “People Flying High” realizzata durante l’expo 2015 dove si evince chiaramente che i 7000 visitatori in realtà sono poco più di 2000 non in convenzione, ed i ricavi totali della sola mostra sono poco più di € 5300 a fronte di una spesa totale di circa € 73.000.

Dire che si tratti di un vero successo è decisamente eccessivo, in quanto sia a livello di visitatori che di ricavi vs le spese sostenute, si denota chiaramente quanto sia stata fallimentare questa iniziativa. Indubbiamente era giusto provarci e cercare di portare più persone in centro, ma purtroppo lo scarso traino di expo sulle realtà locali hanno restituito una fotografia impietosa su questo evento che per portare 7000 visitatori, ha ricorso a numerose iniziative promozionali ad ingresso gratuito o ridotto.

Considerando che il Museo Ferrari annualmente raggiunge oltre 300.000 presenze, probabilmente un buon risultato sarebbe stato almeno il 10% delle presenze del Museo Ferrari, quindi considerati i giorni di apertura della mostra, almeno 20.000 presenze, soprattutto visto l’elevato costo sostenuto per la mostra.

   MoVimento 5 Stelle Maranello

Read Full Post »

20151106_135113

Il 14 Gennaio 2016 si è tenuta la commissione urgente ambiente in merito ai rifiuti emersi lungo il tiepido nei pressi del depuratore.

Durante la commissione sono emersi ulteriori dettagli da parte dei tecnici di ARPA a fronte delle richieste di chiarimento espresse solo dal MoVimento 5 Stelle Maranello:

  • Il ritrovamento di rifiuti urbani sulle sponde del tiepido è normale dato che il comune di Maranello sembra che abbia utilizzato fino al 1982 le sponde del tiepido come discarica (dopo tale data è diventata una pratica illegale), con tanto di sbrarra e piccolo prefabbricato per la gestione degli accessi;
  • se nelle sponde sono presenti rifiuti (come evidenziato in un dettagliato report fotografico dal M5S Maranello), è necessario chiedere all’ente di bacino regionale (cosa peraltro già fatta, ma la risposta della regione ad oggi non è ancora pervenuta);
  • quando sono stati effettuati i “carotaggi” richiesti dal Ministero dell’Ambiente per la caratterizzazione del SIN non è emersa la discarica (che a questo punto risultava conosciuta, ma è emersa solo ora su denuncia di un cittadino);
  • è risaputo che il letto del torrente Tiepido è fatto di piastrelle ceramiche e questo, sempre a detta di ARPA, non comporta danni per l’ambiente;
  • Sul superamento dei limiti dal punto di vista dei metalli pesanti nell’area tra il depuratore ed il ponte della pedemontana, Arpa ha dichiarato più volte che non essendoci dei limiti prestabiliti specifici sulle aree agricole, ha preso come riferimento il parametro delle aree residenziali verdi, ma che se si fosse tenuto come riferimento i limiti del comparto industriale, i valori sarebbero all’interno dei limiti (peccato che teoricamente si dovrebbero considerare dei limiti più restrittivi delle aree verdi residenziali, dato che nel campo oggetto di analisi si coltivano prodotti per la destinazione alimentare);
  • ARPA, visto che si tratta di rifiuti urbani nelle sponde del Tiepido ritiene che non siano pericolosi e che non sia opportuno rimuoverli, suggerendo come soluzione al problema di organizzare delle iniziative “fiumi puliti” costituiti da volontari;
  • ARPA in ogni caso è disponibile a fare delle nuove caratterizzazioni (naturalmente a pagamento), nonostante il notevole numero di caratterizzazioni già eseguite negli ultimi 30 anni in cui le amministrazioni hanno già speso migliaia di euro, anche se il problema dei rifiuti persiste;
  • Il Comune di Maranello, in base alle indicazioni di ARPA, per quanto riguarda i rifiuti sulla sponda del tiepido, dovrebbe valutare se richiedere ulteriori analisi e valutare se rimuovere i rifiuti a sue spese con il rischio che venga scoperto uno scenario a cui il Comune non può fare economicamente fronte, oppure lasciare tutto così com’è, viste le rassicurazioni di Arpa, lasciando quindi che una o più piene del torrente contribuiscano allo smaltimento a costo zero verso Modena.

Questo è quanto emerso dalla commissione ambiente, in una atmosfera davvero surreale, perchè più che fare chiarezza a tutti, sembrava che il problema fosse solo per il MoVimento 5 Stelle Maranello, mentre per tutti gli altri era assolutamente chiaro e coerente l’operato di Arpa. Ora, che per alcuni fosse noto che quella zona fosse utilizzata come discarica dal comune di Maranello, non è chiaro per quale motivo il problema lo abbia sollevato un semplice cittadino e non Arpa stessa, che dovrebbe avere la funzione di vigilanza e controllo su tematiche ambientali.

MoVimento 5 Stelle Maranello

Read Full Post »

Mappa Amianto

Leggiamo oggi sulla stampa locale che il Comune di Maranello ha affidato alla ditta Aereodron il censimento delle coperture pubbliche e private per verificare la presenza di amianto, attraverso droni, con un importo di spesa di 8540€. Il censimento parte oggi e durerà circa una quindicina di giorni. Il passaggio successivo al monitoraggio sarà contattare i proprietari degli edifici, in cui si è rilevata la presenza di amianto, per valutare lo stato di conservazione del materiale e, dove necessario, richiederne la dismissione e la bonifica del sito. A questo proposito, nelle settimane scorse è stato approvato dalla Commissione Ambiente del Senato l’emendamento che introduce il credito di imposta del 50% per le imprese che effettuano interventi di bonifica dall’amianto. Il bonus, con uno stanziamento di 5,7 milioni all’anno per tre anni, sarà attivo per il 2016 e verrà applicato sulle dichiarazioni che arrivano fino al 2019. Due i tipi di incentivi previsti per le bonifiche: un credito d’imposta del 50% delle spese sostenute per i soggetti titolari di reddito d’impresa che effettuano nel 2016 interventi di bonifica d’amianto su beni e strutture produttive, e un fondo per finanziare gli interventi sugli edifici pubblici.

Ma una mappatura indicativa era già stata effettuata dal MoVimento 5 Stelle ben 3 anni fa, gratis, e senza l’utilizzo di attrezzature specifiche. Mappatura che rimettiamo a disposizione di chi effettuerà una nuova indagine affinchè possà partire da una analisi già consolidata.

La mappa dell’amianto è consultabile al questo link.

MoVimento 5 Stelle Maranello

Read Full Post »

Siamo ad una nuova puntata sul caso della discarica abusiva rilevata in un campo arato adiacente al percorso Tiepido tra Maranello e Colombaro in una zona non nuova ad eventi di questo genere. Durante il consiglio comunale del 6 ottobre l’amministrazione ha fornito una serie di risposte che avevano lasciato parecchie perplessità.

Dato che ARPA ha dichiarato:

Le aree limitrofe al torrente Tiepido sono state visionate: in ragione degli elementi oggettivi emersi e delle pregresse attività di indagine non sono state ritenute meritevoli di approfondimenti.

Il MoVimento 5 Stelle ha continuato ad andare a fondo alla questione, effettuando una nuova richiesta di accesso agli atti per capire quali fossero le “pregresse attività di indagine”. Ed una volta ricevuta la documentazione, quello che ha scoperto il MoVimento 5 Stelle ha dell’incredibile:

Mappa dell'area oggetto di bonifica tra il 1995 ed il 2001

Mappa dell’area oggetto di bonifica tra il 1995 ed il 2001

l’amministrazione aveva dichiarato che non presenti atti inerenti a bonifiche effettuate nell’area oggetto della discarica abusiva, ma così non sembra. Infatti, da come si evince nella mappa catastale di sinistra, nel 1995 è stato approvato il progetto di bonifica (a firma dell’allora sindaco Bertacchini) di “Rifiuti speciali e tossici di origine ceramica” che si è conclusa nel 2001. Guardando la mappa catastale e riportando le aree bonificate su una mappa satellitare, emerge con inequivocabile certezza che l’area A1 ed A2 sono esattamente le stesse oggetto della segnalazione di rifiuti abusivi di questi mesi.

Quello che è  più allarmante è il fatto che nel rapporto preliminare dell’Arpa di novembre 2015 è dichiarato: Da una valutazione merceologica e qualitativa sui rifiuti emersi, seppur approssimativa, la datazione di interramento sarebbe compatibile con gli anni 1960 primi anni ‘70.

Ora: l’area è la stessa oggetto di una bonifica di rifiuti speciali che è stata dichiarata completata nel 2001. Inoltre l’amministrazione aveva dichiarato che non fossero presenti atti inerenti bonifiche precedenti in quell’area, quindi affermando un fatto non veritiero.

“Ci hanno detto si tratta di rifiuti solidi urbani, che non esistevano bonifiche precedenti in quelle aree e quando abbiamo scoperto che proprio nelle medesime aree dai documenti acquisiti è emersa una bonifica di rifiuti speciali pericolosi, completata nel 2001, hanno provato a dirci che le aree non erano quelle. Leggendo il rapporto preliminare ARPA dove dichiara che l’interramento dei rifiuti presenti oggi in quell’area sarebbe stato effettuato tra gli anni’ 60 e gli anni ’70, è chiaro che qualcosa davvero non quadra” afferma Matteo Cursio, Capogruppo M5S Maranello “il terreno risulta bonificato da rifiuti ceramici nel 2001, ma al momento contaminato da rifiuti urbani interrati nel 1970, cosa è realmente successo?

A questo punto abbiamo chiesto una commissione ambiente URGENTE” conclude Cursio “dove chiederemo ad ARPA di  relazionare e chiarire questi aspetti discordanti, al fine di procedere al più presto con la bonifica della zona.”

Read Full Post »

Ipotesi Area Cani 1

Proposta per area cani

 Nel consiglio comunale del 27 ottobre tra i tanti argomenti, si è discusso anche dell’ordine del giorno presentato dal MoVimento 5 Stelle in merito alla realizzazione di una nuova area di sgambamento cani per Maranello e dell’adeguamento dell’esistente area realizzata anni fa in un’area adiacente all’area degli alpini/treppi della ruzzola a Gorzano. Ordine del giorno che però è stato bocciato a causa del fatto che, a detta dei consiglieri di maggioranza, sarebbe troppo dettagliato e comporterebbe un costo per l’amministrazione di oltre 30.000€, decisione che ha sorpreso i consiglieri del MoVimento stesso, dato che la richiesta non era vincolata a limiti di tempo e comprendeva solo alcuni requisiti base, inoltre l’area cani è uno dei punti inseriti nelle linee programmatiche della stessa maggioranza.

La questione quasi in diretta si è spostata sui social, incendiando il dibattito. Il MoVimento 5 Stelle ha ribadito la massima apertura ad eventuali emendamenti, mai presi in considerazione dalla maggioranza, e le frettolose conclusioni sui costi a detta dei consiglieri M5S “gonfiati” rispetto al reale costo di un’area cani attrezzata. Proprio sul reale costo di un’area cani si è scatenato il dibattito a suon di post anche di consiglieri di maggioranza e opposizione.

Ma quello che a tutti gli effetti era partito come un messaggio a caldo post bocciatura, ha coinvolto molti cittadini che hanno potuto dire la loro opinione a riguardo e che, senza alcun filtro istituzionale, hanno potuto rivolgersi direttamente ai consiglieri sul tema in questione, anche con proposte interessanti.

 Insomma, polemiche a parte, sembra che l’obbiettivo di portare il dibattito sui social per allargare la discussione, abbia comunque portato effetti positivi, indirizzando tutti verso un fine comune, cioè quello di poter realizzare un’area di sgambamento cani contenendo i costi, indipendentemente dalla bocciatura in consiglio comunale dell’Ordine del Giorno proposto dal MoVimento 5 Stelle. Non resta che attendere ultriori sviluppi sulla questione.

Scarica l’Ordine del Giorno presentato dal M5S: M5SMar_OdG_Area_Cani

(altro…)

Read Full Post »

Stalattiti_amianto

Uno dei servizi che il Gruppo Hera offre, è il servizio gratuito di raccolta a domicilio di cemento/amianto – eternit

Come è noto, si tratta di materiale pericoloso che non può essere conferimento nei cassonetti stradali, non può essere abbandonato a fianco degli stessi, e non può essere portato nelle stazioni ecologiche (D.M. 13/05/2009 dal 16/01/2010), ma occorre raccogliere questi rifiuti derivanti da piccole demolizioni domestiche con le opportune cautele e in sicurezza.

Cosa è possibile far ritirare: Canne fumarie o tubazioni (max 3 metri lineari), cassette per ricovero animali domestici (max n.1), pannelli – lastre piane e/o ondulate (max n.6, circa 12 mq, o 30 kg), piastrelle per pavimenti/linoleum (max 15 mq o 30 kg), piccole cisterne per acqua (max n 2 di dimensioni massime di 500 litri).

Modalità di ritiro

  • Cosa deve fare il cliente: Compila il piano di lavoro semplificato scaricabile dal sito della provincia o dell’AUSL di Modena.
    Conferisce il materiale accompagnato da due copie del piano di lavoro semplificato timbrato dal Servizio di Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro dell’AUSL competente; tali copie vengono firmate per ricevuta dall’operatore che effettua il ritiro a domicilio dei rifiuti, a seguito della verifica della corrispondenza fra quanto conferito e quanto riportato nel piano di lavoro, una copia viene data al cliente che provvederà ad inviarla all’AUSL entro un mese dal ritiro.
  • Norme di sicurezza: Proteggersi con tuta, guanti monouso e mascherina usa e getto con filtro P3 durante l’operazione di rimozione e confezionamento del manufatto. Al termine del lavoro, i DPI devono essere conferiti assieme al rifiuto all’interno dei teli di plastica.
    Tratta il manufatto su tutta la superficie con un prodotto incapsulante certificato di tipo D (colla tipo vinilica) in soluzione acquosa, colorata (eventualmente aggiungendo alcune gocce di vernice colorata), con il metodo a spruzzo a bassa pressione (utilizzando una pompa a spalla o una spruzzetta manuale) o a pennello, prima della sua rimozione.
    Racchiude il manufatto con teli di plastica sigillati con nastro adesivo; lastre e pannelli devono essere confezionati singolarmente
  • Tempistica: Il servizio viene mediamente eseguito ogni 30 giorni. Si precisa che, per esigenze organizzative, l’intervento di ritiro potrebbe subire variazioni con appuntamenti anticipati o posticipati rispetto alla data prevista.
  • Presenza cliente al momento del ritiro: il cliente deve essere presente per il ritiro della documentazione di cui sopra (dichiarazione di avvenuto ritiro rilasciata dall’operatore).

(Fonte: Sito specifico di Hera)

Come già trattato qualche anno fa in uno specifico articolo (leggi), il cittadino che si ritrova un manufatto in questo pericoloso materiale ha 2 possibilità: o rivolgersi a ditte specializzate, o attenersi a quanto prescritto nelle precedenti modalità di ritiro, sicuramente meno onerose come costi, ma molto più complicate dal punto di vista burocratico e dalle attività da fare per far si che il rifiuto venga correttamente ritirato dal gestore dei rifiuti. Il nostro consiglio è quello di monitorare costantemente lo stato di conservazione dei manufatti (in tal senso può essere molto utile consultare le linee guida sullo stato di conservazione delle coperture in cemento-amianto e della valutazione del rischio, emesso dall’arpa). Qual’è il rischio? Che si verifichino casi di coperture molto degradate (quindi potenzialmente molto pericolose), e che si possano verificare casi di abbandono abusivi di manufatti di amianto sul territorio, pertanto invitiamo tutta la cittadinanza a vigilare su eventuali comportamenti non corretti e segnalarli preventivamante alle istituzioni (ad esempio via whatsapp alla polizia municipale di Maranello al numero 3297504432), visto l’elevata presenza di questo materiale sul nostro territorio (vedi la mappa dell’amianto che abbiamo realizzato per sensibilizzare cittadini ed istituzioni in merito alla notevole rilevanza del problema sul nostro territorio). E’ importante ricordare che l’esposizione, anche di breve durata, alle fibre di amianto aumenta drasticamente il pericolo di contrarre forme tumorali delle vie respiratorie, come il carcinoma polmonare ed il mesotelioma (tumore della pleura). Purtroppo tali malattie non sono immediatamente riscontrabili ma si manifestano solo dopo 15-30 anni e bisogna tener presente che l’effetto cancerogeno provocato dall’amianto viene amplificato maggiormente nei fumatori o più in generale in chi è esposto ad agenti inquinanti (gas di scarico, fumi industriali, esalazioni derivate dal catrame ecc..), per questo è indispensabile la collaborazione di tutti i soggetti interessati, ma per primi i cittadini. Contattateci se vi servono ulteriori informazioni a riguardo.

MoVimento 5 Stelle Maranello 

Read Full Post »

Da questo weekend iniziano gli eventi che animeranno il periodo estivo della città di Maranello. Raduni, antichi mestieri, concerti, intrattenimento, mercati, mostre e tanto altro.

Ecco nel dettaglio tutti gli eventi in programma (fonte comune di Maranello):

Sabato 30 e domenica 31 maggio
MAGGIOLINI IN MARANELLO 2015
per tutte le VW raffreddate ad ariamaggiolini_maranello

Sabato 30 maggio
Piazza Enzo Ferrari
Ore 09.30 Raduno e apertura iscrizioni
Ore 12.30 Pranzo per i partecipanti al raduno (offerto dall’organizzazione)
Dalle 14.30 e fino alle 21 Visita al Museo Ferrari, Aperitivo e Visita Catina Ca’ Berti, Cena presso Pizzeria Carisma;
Piazza Libertà Ore 21.30 “DRIVE IN” CON LA PROIEZIONE DI “HERBIE IL MAGGIOLINO SEMPRE PIÙ MATTO”

Domenica 31 maggio
Piazza Libertà
Dalle ore 9 alle 10 Ritrovo/Apertura Iscrizioni per i partecipanti al raduno (colazione offerta dall’organizzazione)
Dalle 10 alle 17: Giro turistico e visita Città di Vignola, Visita e pranzo presso Az. Agricola Il Piccolo Mugnaio;
Alle 17 Saluti e arrivederci al 2016.
Per info e preiscrizione: 366/3995988 e-mail: maggiolinimaranello@gmail.com

Dal 29 maggio al 2 giugno
Presso Azienda Agricola Casone di Sotto – Via Prazecco 4
FESTIVAL DEL CONTADINO (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »