Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘M5S’

Prosegue la realizzazione del programma partecipato per le amministrative 2019-2024!!!

Vi aspettiamo mercoledì 19 settembre ore 20:45 presso la sala civica degli Orti di Gorzano, dove continueremo il percorso che ci porterà alla stesura del programma partecipato per le prossime amministrative.

Come definito nell’incontro precedente, mercoledì inizieremo la discussione su due temi cardine per il nostro territorio: eventi e mobilità.

L’evento come sempre è pubblico e aperto a tutti, 2024 stiamo arrivando!!!

Annunci

Read Full Post »

Continua la realizzazione del programma partecipato per le amministrative 2019-2024!!!

Vi aspettiamo mercoledì 18 aprile ore 21:00 presso la sala civica degli Orti di Gorzano, dove proseguiremo il percorso che ci porterà alla stesura del programma partecipato per le prossime amministrative.

Come definito nell’incontro precedente, mercoledì inizieremo la discussione su due temi molto importanti: ambiente e turismo.

L’evento come sempre è pubblico e aperto a tutti, 2024 stiamo arrivando!!!

Read Full Post »

2019-2024

Al via la realizzazione del programma partecipato per le amministrative 2019-2024!!!

Vi aspettiamo mercoledì 28 marzo ore 21:00 presso la sala civica degli Orti di Gorzano, dove inizieremo il percorso che ci porterà alla stesura del programma partecipato per le prossime amministrative.

L’incontro come sempre è pubblico e aperto a tutti, 2024 stiamo arrivando!!!

Read Full Post »

Nel consiglio comunale di ieri è stato approvato all’unanimità un Ordine del Giorno presentato dal Movimento 5 Stelle Maranello inerente la proposta di adozione di un protocollo di sicurezza per i nidi d’infanzia. Un protocollo che definisca una semplice formula attraverso la quale i genitori siano tenuti a comunicare l’assenza del proprio bambino all’asilo nido entro la prima mattinata del giorno stesso, e nel caso l’assenza non venga segnalata, l’educatrice sia tenuta a chiamare tempestivamente  uno dei genitori.

“Lo scopo di questo protocollo” afferma Federica Cionini, consigliere M5S e firmataria dell’atto “è quello di salvaguardare i nostri figli da possibili errori causati dalla routine di tutti i giorni. Troppo spesso infatti le cronache dei giornali riportano casi di bimbi dimenticati in auto, e in una società frenetica come la nostra, almeno a livello locale,  è indispensabile fare tutto ciò che è in nostro potere per fare prevenzione,  nell’attesa che si possa sbloccare la proposta di legge ferma dal 2014 alla Camera.  “

 

Leggi e scarica l’ODG completo: M5SMar_ODG Protocollo sicurezza Bimbi in auto

Read Full Post »

semaforo-bicicletta

Ammontano a 1,2 milioni di euro le risorse disponibili per l’Emilia-Romagna da destinare a interventi a favore di piste ciclabili, attraversamenti pedonali semaforizzati, attraversamenti con isole salvagente, sovrappassi, sottopassi, percorsi ciclo-pedonali protetti o con esclusione del traffico motorizzato, ecc.

L’importo fa parte di un tesoretto nazionale pari a € 12.348.426 euro, nato da un emendamento del MoVimento 5 Stelle, presentato nel 2013 a prima firma del portavoce Michele Dell’Orco, per recuperare fondi mai utilizzati del Primo e Secondo Programma Nazionale per la Sicurezza Stradale destinandoli allo sviluppo di piste ciclabili e alla sicurezza dei ciclisti.

Malgrado l’emendamento fosse a tutti gli effetti diventato legge, già nel 2013, i governi che si sono susseguiti hanno regolarmente lasciato quei fondi “bloccati”. Ma ora, grazie alla tenacia e all’insistenza del M5S, il decreto è finalmente diventato esecutivo!

Adesso spetta alla regione (entro fine giugno 2017) predisporre un piano di utilizzo di tali questi fondi. Per questo motivo non c’è tempo da perdere e il M5S Maranello ha depositato un’interpellanza per informare l’amministrazione sulla disponibilità di questi fondi e chiedere se e quali progetti possano essere presentati.

Non solo, sono stati sottoposti anche alcuni suggerimenti, come l’attraversamento pedonale di via Grizzaga e il collegamento al parco delle Rose, il completamento del sottopasso (realizzato anni fa e mai ultimato) che collega il Maranello Village a Pozza e infine un collegamento ciclo-pedonale che consenta di spostarsi in sicurezza lungo la via Vandelli nel tratto che collega Pozza a Gorzano.

Una misura importante nell’ottica della mobilità sostenibile e del contrasto all’inquinamento, che vede la nostra provincia protagonista in negativo con continui sforamenti delle polveri sottili e smog.

Read Full Post »

Siamo ad una nuova puntata sul caso della discarica abusiva rilevata in un campo arato adiacente al percorso Tiepido tra Maranello e Colombaro in una zona non nuova ad eventi di questo genere. Durante il consiglio comunale del 6 ottobre l’amministrazione ha fornito una serie di risposte che avevano lasciato parecchie perplessità.

Dato che ARPA ha dichiarato:

Le aree limitrofe al torrente Tiepido sono state visionate: in ragione degli elementi oggettivi emersi e delle pregresse attività di indagine non sono state ritenute meritevoli di approfondimenti.

Il MoVimento 5 Stelle ha continuato ad andare a fondo alla questione, effettuando una nuova richiesta di accesso agli atti per capire quali fossero le “pregresse attività di indagine”. Ed una volta ricevuta la documentazione, quello che ha scoperto il MoVimento 5 Stelle ha dell’incredibile:

Mappa dell'area oggetto di bonifica tra il 1995 ed il 2001

Mappa dell’area oggetto di bonifica tra il 1995 ed il 2001

l’amministrazione aveva dichiarato che non presenti atti inerenti a bonifiche effettuate nell’area oggetto della discarica abusiva, ma così non sembra. Infatti, da come si evince nella mappa catastale di sinistra, nel 1995 è stato approvato il progetto di bonifica (a firma dell’allora sindaco Bertacchini) di “Rifiuti speciali e tossici di origine ceramica” che si è conclusa nel 2001. Guardando la mappa catastale e riportando le aree bonificate su una mappa satellitare, emerge con inequivocabile certezza che l’area A1 ed A2 sono esattamente le stesse oggetto della segnalazione di rifiuti abusivi di questi mesi.

Quello che è  più allarmante è il fatto che nel rapporto preliminare dell’Arpa di novembre 2015 è dichiarato: Da una valutazione merceologica e qualitativa sui rifiuti emersi, seppur approssimativa, la datazione di interramento sarebbe compatibile con gli anni 1960 primi anni ‘70.

Ora: l’area è la stessa oggetto di una bonifica di rifiuti speciali che è stata dichiarata completata nel 2001. Inoltre l’amministrazione aveva dichiarato che non fossero presenti atti inerenti bonifiche precedenti in quell’area, quindi affermando un fatto non veritiero.

“Ci hanno detto si tratta di rifiuti solidi urbani, che non esistevano bonifiche precedenti in quelle aree e quando abbiamo scoperto che proprio nelle medesime aree dai documenti acquisiti è emersa una bonifica di rifiuti speciali pericolosi, completata nel 2001, hanno provato a dirci che le aree non erano quelle. Leggendo il rapporto preliminare ARPA dove dichiara che l’interramento dei rifiuti presenti oggi in quell’area sarebbe stato effettuato tra gli anni’ 60 e gli anni ’70, è chiaro che qualcosa davvero non quadra” afferma Matteo Cursio, Capogruppo M5S Maranello “il terreno risulta bonificato da rifiuti ceramici nel 2001, ma al momento contaminato da rifiuti urbani interrati nel 1970, cosa è realmente successo?

A questo punto abbiamo chiesto una commissione ambiente URGENTE” conclude Cursio “dove chiederemo ad ARPA di  relazionare e chiarire questi aspetti discordanti, al fine di procedere al più presto con la bonifica della zona.”

Read Full Post »

20150508_135110

Ieri il MoVimento 5 Stelle Maranello ha depositato una interpellanza inerente il mancato rispetto delle prescrizioni previste nella determina n°434 del 30/12/2014 per l’autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico dovuto a lavori presso la Ferrari SPA da parte della ditta “Mario Neri SPA”.

Questo a fronte di molteplici segnalazioni da parte di alcuni cittadini dalle quali si denota il non rispetto di alcune tra le prescrizioni previste nella determina, tra le quali il divieto di lasciare in sosta gli automezzi in via dei navigatori.

Dal materiale fotografico ricevuto infatti si denota che i mezzi effettuano la sosta, e che viene utilizzato il viale per scaricare le merci dai veicoli.

Insomma una situazione che sulla carta sarebbe dovuta essere a basso impatto, ma che nella realtà sta procurando non pochi disagi ai residenti della zona che spesso si trovano costretti a fare slalom improbabili tra i mezzi pesanti fermi in prossimità del cantiere.

“Vogliamo semplicemente che se si concordano delle regole, si abbia anche la costanza di fare dei controlli per assicurarsi che tali regole vengano rispettate” sostengono gli attivisti del MoVimento 5 Stelle. “Ci attendiamo più controlli anche nei cantieri quindi, non solo sulle strade”. (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »