Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2015

PicsArt_1432714883566

Come sapete, il gruppo consiliare M5S Maranello ha un suo spazio sul periodico “Terra e gente di Maranello”, dove tendenzialmente vengono esposte le informazioni inerenti le attività svolte. Riteniamo che la “gente” di Maranello debba avere la possibilità di esprimere il proprio parere in merito alla propria città.

Dopo il successo dell’iniziativa  “Di’ la tua!”, rinnoviamo l’invito a tutta la cittadinanza a partecipare, purchè i messaggi rispecchino i requisiti basilari di educazione, rispetto, e propositività che sono alla base di ogni cittadinanza attiva,  indipendentemente dal colore politico.

Come gruppo consiliare abbiamo a disposizione circa 3000 caratteri: Noi ci limiteremo a sfruttarne 1500, gli altri sono tutti vostri.

Scriveteci via mail il vostro messaggio a segnalazioni@maranello5stelle.it, o via whatsapp al numero  342 10 988 10, o anche sulla pagina facebook Movimento 5 Stelle Maranello.

Per motivi di spazio vi chiediamo di restare entro i 250 caratteri, in modo da poter pubblicare più messaggi possibili. Di tutti i messaggi ricevuti, il gruppo consiliare ne selezionerà un massimo di 6 per la pubblicazione sul numero autunnale del periodico. Avete tempo fino al 5 ottobre 2015 per dire la vostra!

Annunci

Read Full Post »

Tiepico discarica

Foto di dettaglio dell’argine del tiepido dove hanno ceduto le briglie

Il MoVimento 5 Stelle Maranello, a seguito della segnalazione di un cittadino, ha depositato una interpellanza in merito all’affioramento di rifiuti in un campo arato adiacente al percorso Tiepido tra Maranello e Colombaro, di fronte all’area già nota agli inquirenti denominata “Frattina”.

“Si tratta di una vera e propria discarica abusiva” afferma Matteo Cursio consigliere comunale M5S “con materiali potenzialmente pericolosi. I rifiuti sono affiorati in due aree distinte, nelle prossimità del depuratore a seguito dell’aratura di un campo e poche decine di metri più a monte, all’interno del letto del torrente, emersi a causa dell’erosione del Tiepido che, distaccando le briglie di contenimento, ha portato alla luce questi rifiuti

Proprio la vicinanza di queste due aree fa temere una zona interessata ben più ampia dei singoli affioramenti” continua Cursio “proprio per questo motivo riteniamo necessaria l’esecuzione di carotaggi per consentire la definizione della zona oggetto di scarico di rifiuti, e al fine di procedere con la relativa bonifica e con la denuncia dei responsabili. Così come abbiamo chiesto chi fossero i responsabili dei lavori di posa delle briglie di contenimento, in quanto risulta impossibile non aver visto i rifiuti durante l’intervento.

Basta osservare la documentazione fotografica” conclude Cursio “per constatare che siamo in presenza di un chiaro ed evidente danno ambientale. Sono passati molti anni ma la natura ha fatto riaffiorare la verità, crediamo sia il momento di fare luce sulla questione”

Read Full Post »