Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2012

E’ convocato il Consiglio Comunale, mercoledi 25 gennaio 2012 alle 20.30, nella Sala consiliare del Municipio in Piazza Liberta’ con il seguente ordine del giorno:

1. Relazione sul consorzio ‘Terra del Mito’
2. Risposta ad interrogazione del consigliere comunale Boi Paolo (gruppo consiliare “Gruppo Misto”) in merito alla sottoscrizione del registro delle D.A.T.
3. Regolamento per l’istituzione del registro dei volontari individuali del servizio civico di comunita’ del Comune di Maranello (MO). Approvazione
4. Proposta di ampliamento del periodo di riconoscimento di Comune ad economia prevalentemente turistica
5. Mozione presentata dal consigliere comunale Morandi Chiara (Capo gruppo Lega Nord) sull’applicazione dell’aliquota minore dell’imposta municipale presentato il 06/12/2011 prot. 18789
6. Ordine del giorno a tutela dell’autentico ‘Made in Italy’ agroalimentare presentato il 13/12/2011 prot. 19131 dalla Codiretti di Modena
7. Ordine del giorno presentato dal Consigliere Comunale Boi Paolo (gruppo misto), 10 febbraio la ‘Giornata del Ricordo’, in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale.

Annunci

Read Full Post »

220.000 Euro: a tanto ammontano i costi per la realizzazione di 2 stazioni di base interrate (cassonetti del rusco, per intenderci). Una stazione verrà realizzata in via Ing. Carlo Stradi, in prossimità di piazza Libertà, mentre la seconda stazione verrà realizzata in piazza Amendola.
Il 48% dei costi di realizzazione verranno coperti da un finanziamento regionale attingendo alle risorse previste dal “Piano d’Azione Ambientale per un futuro sostenibile 2011/2013”, mentre il restante 52% dei costi (altro…)

Read Full Post »

Torniamo a parlare di amianto, e lo facciamo partendo dal “ritiro gratuito a domicilio“. Eh si perchè a parole è davvero una iniziativa di tutto rispetto, ma forse è meglio analizzare a fondo questo tema. Non tutti sanno che la procedura per lo smaltimento dei materiali contenenti amianto nella sua prima versione di febbraio 2008 prevedeva il conferimento dei rifiuti contenenti amianto presso le stazioni ecologiche attrezzate ritenute idonee e tale scopo, ma è stata revisionata e modificata a seguito della nuova normativa sui Centri di Raccolta (CdR, ex SEA), che non consente di continuare a conferire presso i CdR i rifiuti contenenti amianto. Quindi ecco il primo elemento di attenzione: non è possibile conferire amianto nei centri di raccolta (isole ecologiche). Allora come fare? Il servizio gratuito di ritiro dei materiali contenenti amianto di HERA è l’unico metodo. E cosa è necessario fare? Ecco il secondo elemento di attenzione: trattandosi di materiale potenzialmente pericoloso, non è possibile smontarlo e renderlo disponibile così com’è al gestore del servizio di smaltimento, ma è necessaria la bonifica e la segregazione del materiale. E’ necessario compilare il “piano di lavoro semplificato” scaricabile sul sito dell’ AUSL, e consegnarlo in triplice copia all’AUSL – Servizio di Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro (SPSAL) competente per territorio per la timbratura necessaria per procedere alla rimozione e al successivo conferimento, poi è necessario contattare Hera per concordare tempistiche e modalità di ritiro a domicilio dei rifiuti di amianto. Ma quello che non è chiaro a tutti è che è necessario trattare il manufatto su tutta la superficie con un prodotto incapsulante certificato di tipo D (colla tipo vinilica) in soluzione acquosa, colorata (eventualmente aggiungendo alcune gocce di vernice colorata), con il metodo a spruzzo a bassa pressione (utilizzando una pompa a spalla o una spruzzetta manuale) o a pennello, prima della sua rimozione, poi è possibile rimuoverlo ed è necessario racchiuderlo con teli di plastica sigillati con nastro adesivo (confezionando singolarmente lastre e pannelli), tenendo il materiale rimosso e opportunamente trattato e confezionato fino alla data concordata per il ritiro. In pratica il cittadino ha si il ritiro gratuito, ma ha due possibilità: o chiama una ditta che gli bonifichi il materiale o lo fa da solo seguendo quanto prescritto nel piano di lavoro concordato con l’AUSL, altrimenti Hera può rifiutarsi di ritirarlo facendo pagare delle penali per il mancato ritiro. Insomma il servizio in se è la parte più facile, resta molto più problematica la parte burocratica (moduli ed uffici da contattare) e quella operativa di bonifica dall’amianto.  Dulcis in fundo, ci sono limiti sulle quantità conferibili (ad esempio il numero di pannelli piani e/o ondulati conferibili è di n.6 corrispondenti a circa 12 mq). E se un cittadino ha quantità superiori a quelle segnalate? Ai posteri l’ardua sentenza.

Read Full Post »

Vi abbiamo salutato nel 2011 con un articolo denso di riflessioni, riteniamo sia giusto e doveroso replicare. Il 2012 sarà sicuramente un anno importante, forse decisivo a livello nazionale se non mondiale, la situazione attuale non ci permette di vedere l’uscita dal tunnel nè tantomeno una effettiva risoluzione della crisi. Però a piccoli passi ci si sta svegliando, ieri ad esempio ci siamo accorti che i parlamentari italiani hanno gli stipendi più alti d’europa. Se pensiamo che i cittadini invece hanno quelli più bassi allora ecco uno dei motivi per i quali siamo così maledettamente arrabbiati. Come al solito l’equità è sempre per i soliti e le frasi di circostanza “ma ce lo chiede l’europa” vale solo a senso unico.

In questo 2012 ci sarà  di che raccontare anche a livello locale, abbiamo molte cose in sospeso per le quali attendiamo ancora risposte concrete dalla nostra amministrazione, soprattutto su temi sensibili come la democrazia diretta. Ad esempio il comune di fiorano ha indetto una assemblea comunale aperta a tutti per valutare come spendere quei pochi soldi che il comune ha a disposizione per quest’anno. Sembrerà poco ma almeno è un buon segnale di coinvolgimento della cittadinanza.  Ne vedremo sicuramente delle belle e non temete, non mancheremo di informare puntualmente come sempre. Buon Anno a tutti dai ragazzi del Blog5S!

Read Full Post »