Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2011

Un “Festival della Green economy” nel distretto ceramico, per promuovere una riconversione ai prodotti per l’edilizia sostenibile di parte dell’industria locale, come ricetta per il rilancio dopo la crisi. I sindaci di Fiorano, Formigine, Maranello e Castellarano si sono trovati per mettere la prima pietra di questa nuova idea, nata dalla fioranese “Fabbrica delle idee“. Non è un fulmine a ciel sereno, a dirla tutta: grandi imprese del Comprensorio hanno già fatto questi passi in direzione dei prodotti verdi e dell’edilizia sostenibile: la Kerakoll ha dipinto di verde tutte le sue «kappa» prima rosse e ha anche dato vita ad un nuovo grande edificio, che proprio di progetti green dovrà occuparsi; il gruppo System ha aperto una divisione specifica sul fotovoltaico e energie pulite; diverse piastrelle e lastre ceramiche strizzano l’occhio al sostenibile, mentre sorgono i primi campi fotovoltaici. Il “Festival nazionale della Green Economy“, che si vorrebbe aprire il prossimo autunno, serve appunto per arricchire e nel contempo fare da vetrina per le imprese e per il nostro territorio, ma coinvolgimento delle scuole. Previsti laboratori e mostre su buone pratiche attuali e future della green economy per nuove opportunità di sviluppo del distretto ceramico. Si profila insomma un evento di livello nazionale quale opportunità per l’economia del territorio che valorizzi i processi e i prodotti “green” del Distretto. Quattro i punti programmatici previsti dalla “Fabbrica delle Idee” in questo settore (si vorrebbe istituire anche un “Premio Green economy” per le imprese). “Fabbrica delle Idee” avrà poi una terza fase, dedicata allo svolgimento operativo delle proposte, con la collaborazione delle amministrazioni e delle realtà che vorranno patecipare, in tutte le forme, miste e di parternariato.

[Fonte: Gazzetta di Modena]

Annunci

Read Full Post »

E’ convocato il Consiglio Comunale in seduta straordinaria, in adunanza di prima convocazione, mercoledi’ 2 marzo 2011 alle 20.30 nella sala consiliare di Piazza Liberta’ del capoluogo (sede Municipale), per trattare il seguente ordine del giorno: (altro…)

Read Full Post »



Sabato 26 e domenica 27 febbraio il Comune di Maranello organizza la piantumazione di mille nuovi alberi su un ettaro di superficie del territorio comunale. Il ritrovo è previsto di fronte al campo sportivo di Gorzano dalle 8 alle 8.30. E’ uno degli interventi del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP) del Comune di Maranello, che prevede una serie di azioni per la riduzione del 20% delle emissioni di gas serra entro il 2020.Complessivamente, in dieci anni e’ prevista la forestazione di dieci ettari di territorio: un intervento che si stima in grado di ridurre le emissioni di anidride carbonica di 139 tonnellate all’anno. All’iniziativa collaborano gli scouts, le GEV (Guardie Ecologiche Volontarie), le GEL (Guardie di Legambiente) e il Gruppo Alpini, e sono invitati a partecipare tutti i cittadini (Si raccomanda di portare stivali, guanti ed una paletta, per informazioni: Servizio Ambiente 0536/240.051, 240.070, 240.071).
Il progetto ‘Adotta un albero’ e’ curato dal Comune di Maranello in collaborazione con l’associazione ‘Un Punto Macrobiotico’ di Reggio Emilia.L’iniziativa viene realizzata in occasione del 2011, proclamato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite Anno delle Foreste,
per sostenere l’impegno di favorire la gestione, la conservazione e lo sviluppo sostenibile dei boschi e delle foreste di tutto il mondo. Fonte: Comune Maranello

Read Full Post »

Una sala piena di cittadini, con più di 300 affluenze. Questa è l’immagine più eloquente del convegno tenutosi ieri sera a Castenaso sul tema “Inceneritore, soluzione o problema?” a dimostrazione di quanto è sentito questo tema. Sono intervenuti i consiglieri del MoVimento 5 Stelle di Castenaso e della regione con l’esposizione di quanto è stato proposto nel comune ed in Emilia Romagna, l’oncologa Gentilini ha relazionato i risultati degli sudi sulle malattie riconducibili agli inceneritori, Carla Poli ha contribuito ad esporre quanto svolto dal centro di riciclo di Vedelago come vera alternativa alla gestione dei materiali non più visti come rifiuti, ed infine il sindaco Stefano Sermenghi ha ringraziato gli organizzatori ed indicato la strada virtuosa che intende perseguire l’amministrazione di Castenaso, molto sensibile su questo argomento al pari del comune di Maranello.

Solo alcuni punti trattati  che possono far riflettere sull’importanza del tema trattato:
  • Si stima che chi nasce oggi in Emilia Romagna nell’arco temporale che va da 0 ad 84 anni abbia il 50% di probabilità di contrarre gravi malattie direttamente riconducibili all’incenerimento dei rifiuti e più in generale dall’inquinamento ambientale;
  • Una ricerca dell’università La Sapienza di Roma stima che una gestione virtuosa del porta a porta e del recupero dei materiali in Italia possa incrementare di 2.000.000 i posti di lavoro;
  • Per l’evento “Woodstock a 5 Stelle” Hera ha chiesto 30.000€ per la gestione dei rifiuti, mentre con una gestione “virtuosa”, il centro di riciclo di Vedelago ha pagato 2.000€ i materiali destinati al recupero;
  • Le multiutility come Hera non hanno reali (altro…)

Read Full Post »

Nel documento “Clima in comune 2011″ presentato nei giorni scorsi dall’associazione ambientalista LEGAMBIENTE, la città di Maranello è citata tra gli unici quattro comuni in tutta Italia ad aver redatto e approvato il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, documento che individua una serie di azioni concrete per l’abbattimento delle fonti inquinanti e il miglioramento dello stato dell’ambiente sul territorio.

Nonostante il largo numero di adesioni al Patto dei Sindaci e, nonostante la Commissione Europea non sia stata rigorosa sulla presentazione del Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) entro un anno dalla firma del Patto, solo 4 Comuni hanno già sviluppato ed inviato alla Commissione il loro PAES: Avigliana (To), la stessa città di Torino, il Comune di Maranello e la città di Genova. Analizzando nel dettaglio i PAES presentati da queste quattro città risulta evidente l’opportunità che le stesse stanno cogliendo. Se Avigliana propone con il suo PAES di ridurre le proprie emissioni del 20,26% entro il 2020, Maranello del 21,6% e Genova del 23,7%, Torino addirittura arriva a proporre un taglio del 41,9% rispetto all’anno
di riferimento scelto (1991); impegno senz’altro ambizioso, ma fattibile, visto che nel periodo 1991-2005 la città di Torino aveva già registrato
una riduzione delle emissioni del 18,7%.
Sarà, dunque,compito del Ministero dell’Ambiente e delle diverse Strutture di Supporto continuare a sostenere i Comuni italiani nel loro percorso
verso la piena attuazione del Patto dei Sindaci, facilitando lo scambio di informazioni e di buone pratiche.

Il piano d’azione di Maranello si concentra sui seguenti settori: edifici ed illuminazione pubblica, trasporti, fonti rinnovabili di energia e generazione diffusa di energia, pianificazione urbanistica, tecnologie per l’informazione e la comunicazione, microclima.
I settori sui quali l’Amministrazione intende agire con priorità sono quelli legati agli edifici pubblici e all’illuminazione pubblica, per i quali, nell’ambito dell’elaborazione del PAES, è stato fatto un approfondimento sui consumi energetici da cui si evince un progressivo aumento della domanda di energia del settore pubblico, passando da 674 Tep nel 2001 a 916 Tep nel 2008, con un aumento del 29%.

Siamo soddisfatti che sia riconosciuto il lavoro svolto”, afferma il sindaco di Maranello Lucia Bursi. “Noi abbiamo pianificato una serie di azioni e le stiamo mettendo in atto, perché siamo convinti che l’ambiente è uno degli elementi più importanti per la qualità della vita dei cittadini”.

Approfondimenti:

Legambiente_Clima in comune 2011 (documento integrale)

piano energia sostenibile 2010 (documento integrale del comune di Maranello)

Fonti: Legambiente, Sassuolo 2000

Read Full Post »

Mercoledí 23 Febbraio dalle 20.45 al Cinema Italia di Castenaso (BO) in via Nasica 38, si terrà il convegno “INCENERITORI: SOLUZIONE O PROBLEMA? Le proposte ECO-LOGICHE, dalla riduzione al recupero”
Verrà analizzata la situazione italiana di oggi e verranno individuati gli effettivi rischi per la nostra salute, sottolineando i limiti delle strategie in atto e proponendo alternative quotidiane e concrete, dando voce a chi ha già messo in atto pratiche virtuose. Saranno presenti Nunzio Diana, Consigliere Comunale Lista Civica Castenaso 5 Stelle; Patrizia Gentilini, Oncologa; Carla Poli, Direttrice del Centro Riciclo Vedelago (Tv) e Giovanni Favia, Consigliere Regionale Movimento 5 Stelle Emilia Romagna.
L’obiettivo sarà quello di far emergere le strategie per una gestione responsabile dei rifiuti e rappresenterà un momento di informazione, conoscenza e confronto. Ingresso gratuito. Vedi Link 
Maranello5stelle sarà presente per approfondire un tema molto sentito anche a Maranello.

Read Full Post »

Rapporto Hera

L’argomento di maggior interesse del consiglio comunale del 25/11/2010 ha riguardato la relazione che il Dott. Gasparetto, il Dott. Medici e l’Ing. Muracchini di Hera hanno presentato per il territorio di Maranello. In sintesi sono state presentate le varie tipologie di servizi in carico ad Hera  per il comune di Maranello per le quali riportiamo una breve sintesi di quanto discusso.

Rete idrica Maranello

ACQUA
128km è la lunghezza della rete idrica di Maranello e 6 sono i serbatoi di stoccaggio. Sollevato l’argomento dell’aumento del 5% del costo del servizio e la scarsa qualità dell’acqua da parte degli esponenti di opposizione, Hera ha risposto che l’aumento è dovuto ad un piano di adeguamento della provincia di Modena.
Sulla qualità dell’acqua, oltre a sostenere che i 50mg/l di nitrati dell’acqua di Maranello sono una qualità adeguata e non vi sono rischi per la salute, le attività messe in campo dalla multiutility hanno riguardato l’acquisizione dell’acquedotto del Dragone che porterà una maggior (altro…)

Read Full Post »

Older Posts »