Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2012

Attendiamo il dissequestro dell’area per poter dare avvio alla bonifica all’ex Cemar”. Così il sindaco di Maranello Lucia Bursi interviene in merito alla situazione dell’ex Ceramica Cemar in località Crociale, un’area di circa 58 mila metri quadri che fino al 2002 ha ospitato lo stabilimento ceramico Cemar e che presenta condizioni di degrado ambientale che necessitano di essere risanate. “Voglio comunicare ai cittadini e ai residenti nella zona adiacente allo stabilimento che stiamo procedendo con tutti gli accorgimenti necessari per il recupero dell’area, che è stata posta sotto sequestro lo scorso anno e la cui riqualificazione è una priorità su cui stiamo lavorando. Dopo una serie di incontri avvenuti nei mesi scorsi, abbiamo definito con la società privata proprietaria dell’area un accordo, che sta per essere sottoscritto, per una riqualificazione complessiva del comparto, che, considerato anche il carattere di interesse pubblico che riveste, dovrà essere recuperato in tempi certi e definiti. Il primo punto”, spiega ancora il sindaco, “è la necessità della demolizione dei fabbricati dismessi e la messa in sicurezza dell’area, per prevenire altre situazioni (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Vi ricordiamo che gli Attivisti del MoVimento 5 Stelle residenti nei Comuni della Provincia di Modena, si ritroveranno stasera, Martedì 21 Febbraio dalle ore 21, presso la Sala Ulivi in V.le Ciro Menotti 137 (ex mercato ortofrutticolo di Modena). Verranno illustrati ed affrontati i vari temi che hanno visto il MoVimento in prima linea nel 2011. Si parlerà di Cispadana, dell’Inceneritore di Modena, Urbanistica, Territorio, della proposta che stanno portando avanti i ragazzi di Formigine per la creazione di un Centro di Riciclo che interessi i Comuni dell’Area Sud e della raccolta firme per chiedere al Sindaco di Formigine di abolire il Quorum per il Referendum Comunale.

Tutti i Cittadini sono invitati a partecipare.

Se non riuscite ad essere presenti, cliccate qui e guardate la diretta Streaming!

Movimento 5 Stelle Provincia di Modena

Read Full Post »

Il comune di Maranello ha reso disponibili i contributi 2012 per eliminare le barriere architettoniche negli edifici privati  dove risiedono portatori di handicap come previsto dalla legge n^13 del 9/1/89.

Dettaglio del contributo:

  1. – Per costi fino a 2582,28 € è concesso in misura pari alla spesa effettivamente sostenuta;
  2. – Per costi da 2582,28 a 12911,42 € è aumentato del 25% della spesa effettivamente sostenuta (es. per una spesa di 7746,85 €, il contributo è pari a 2582,28 € più il 25% di 5164,57 €, cioè è di 3873,42 €);
  3. – Per costi da 12911,42 a 51645,69 € è aumentato di un ulteriore 5% ( es. per una spesa di 41316,55 il contributo è pari a 2582,28 € più il 25% di 10329,14 €, più il 5% di 28405,13 € cioè è di 2582,28 + 2582,28 + 1420,26 ovvero ammonta a 6584,82 €).

Tutte le informazioni sul sito del comune di Maranello qui.

Per informazioni e per la consegna della domanda: Servizio Pianificazione e Gestione Territorio, Via Vittorio Veneto n. 9  – Maranello, tel. 0536 240.088-089; orari di apertura al pubblico: mercoledi’ 8.30-12.50; giovedi’ 15.30-17.30; sabato 8.30-12.20.

Read Full Post »

Venerdi’ 17 febbraio 2012, alle 18.00, presso il MABIC (Biblioteca), in via Vittorio Veneto n. 5 a Maranello, e’ in programma l’iniziativa ‘SPEGNIAMO LA LUCE, ACCENDIAMO LE STELLE’: una lettura del cielo, in occasione della campagna a favore del risparmio energetico ‘M’illumino di meno’ . Il programma: Ore 18.00 Presentazione della mostra ‘SPEGNIAMO LA LUCE, ACCENDIAMO LE STELLE’: l’inquinamento luminoso nell’analisi di una giovane astrofila di San Venanzio. (altro…)

Read Full Post »

Con i commi da 8 a 10 dell’art. 11 del decreto legge n. 201/2011 (cosiddetta manovra Monti) sono stati cancellati i consigli tributari introdotti dal comma 12-ter dell’art. 1 del decreto legge n. 138/2011. Vengono così cancellati sul nascere, con un colpo di spugna, organismi nati per garantire la corretta partecipazione degli enti territoriali alla lotta all’evasione. Anche Maranello si è attivato in tal senso con l’approvazione di un organismo che si prefiggeva lo scopo di incrementare le entrate tributarie, ma in realtà l’arrivo di Monti ha scombussolato tutto ancora una volta. La relazione governativa, sul punto, ha precisato che la disposizione abrogativa non comporterà “ripercussioni in termini di contrasto all’evasione e di partecipazione all’accertamento da parte dei Comuni”, tenuto conto che la partecipazione degli stessi all’attività di accertamento sintetico dei redditi delle persone fisiche, anche in ragione dei connessi adeguamenti delle modalità di scambio dei dati ai vigenti strumenti di condivisione telematica, appare già garantita dall’efficacia delle modalità di realizzazione della partecipazione stessa. Viene eliminato, in via di coordinamento, ogni riferimento alle risorse umane, finanziarie e strumentali a carico dei comuni per il funzionamento di tali organismi.Viene quindi meno la condizione per l’applicazione delle disposizioni relative all’incremento nella misura del 100% delle somme eventualmente spettanti ai Comuni.

Perché togliere un ulteriore strumento, di sicura efficacia, che avrebbe consentito di mantenere sul territorio il denaro recuperato? Queste cifre, inserite in un bilancio comunale, si sarebbero immediatamente tradotte in servizi per la cittadinanza, dando concretezza proprio a quel messaggio tanto caro a Monti: “chi evade mette le mani nelle tasche dei cittadini”. Anche stavolta dobbiamo ringraziare il governo per questa assurdità introdotta a fine 2011.

Read Full Post »

Il 3 e 4 marzo a Rimini, si svolgerà l’Incontro dei Cittadini a 5 Stelle!

Tutti i gruppi 5 Stelle sono invitati a partecipare. Sarà un grande laboratorio di idee, proposte e conoscenze reciproche, nel rispetto del Non-Statuto e all’insegna del nostro motto “UNO vale UNO”.

Iscriviti (C’è tempo al massimo fino al 15 febbraio!). Clicca qui
Contribuisci a creare l’Ordine del Giorno. Clicca qui

Read Full Post »

«SONO in aumento i furti nelle abitazioni private. Si tratta di un fenomeno non più circoscritto a determinati periodi dell’anno e che, in particolare negli ultimi mesi, ha presentato una certa continuità, contribuendo a incrementare il senso di insicurezza dei cittadini». Non è più solo una sensazione di chi vive sul territorio: a ufficializzare l’incremento delle razzie in case, negozi e garage dal 2010 al 2011 ora sono il prefetto Benedetto Basile e i vertici delle forze dell’ordine, riuniti il 25/1 a Maranello assieme agli amministratori del distretto nel Comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza, l’organismo chiamato a monitorare l’andamento della criminalità nei Comuni di Formigine, Fiorano, Maranello. Soprattutto dopo le ripetute denunce dei residenti vittime nell’ultimo periodo di bande (per lo più stranieri, in base alla segnalazioni) che si intrufolano nelle case a ogni ora del giorno portando via quello che trovano (stabili invece i dati sui reati predatori in generale). Oltre al prefetto, erano presenti il questore Giovanni Pinto, i comandanti provinciali dei carabinieri Salvatore Iannizzotto e della Guardia di Finanza Michele Pallini, i comandanti della polizia municipale dei tre Comuni, i sindaci Claudio Pistoni di Fiorano, Franco Richeldi di Formigine, l’assessore di Frignano Yuri Costi, con Lucia Bursi di Maranello a fare gli onori di casa. Ha partecipato anche l’assessore provinciale alle infrastrutture Egidio Pagani. Nell’incontro non c’era Sassuolo perché è previsto un comitato ad hoc per febbraio.
L’analisi si è concentrata sul disagio economico che vive un territorio comunque ancora benestante, un quadro che può attirare delinquenti da anche da altre aree. L’idea è in primo luogo favorire un maggior coordinamento e un più capillare presidio del territorio da parte di tutte le forze dell’ordine, quindi sensibilizzare i cittadini a segnalare e denunciare non solo i reati, ma tutte le situazioni anomale in cui dovessero imbattersi: in questo senso, il questore ha annunciato la stesura di un opuscolo per i cittadini con i suggerimenti e le indicazioni da assumere per prevenire i rischi di furti (individui non conosciuti che scrutano nelle abitazioni, automobili mai viste prima che sostano più giorni in maniera sospetta). In più, è previsto un rinforzo del numero di agenti provenienti da fuori provincia, in particolare è stato richiesto l’intervento del Reparto prevenzione crimini della polizia e le Compagnie di intervento operativo dei carabinieri.

Fonte: Il resto del carlino

Read Full Post »

Older Posts »