Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Energia’ Category

Riportiamo un articolo direttamente dal sito del Wwf:

fotovoltaico1Un nuovo studio del WWF, presentato al World Future Energy Summit  a Dubai, dimostra che se anche tutta l’elettricità dovesse essere generata unicamente con il fotovoltaico questo occuperebbe, contrariamente a quanto si pensa, un ammontare insignificante della superficie totale del suolo.

Lo studio WWF “L’atlante del Fotovoltaico” (Solar PV Atlas),  redatto in collaborazione con tre aziende del settore fotovoltaico (First Solar, 3TIER e Fresh Generation)  dimostra attraverso sette casi – in sei Paesi e una regione: Indonesia, Madagascar, Messico, Marocco, Sud Africa, Turchia, e lo stato indiano del Madhya Pradesh – che basterebbe meno dell’1% della superficie globale del suolo per soddisfare il totale della domanda di energia elettrica prevista nel 2050, anche se si generasse elettricità esclusivamente tramite energia fotovoltaica. Le regioni in questione rappresentano (altro…)

Annunci

Read Full Post »

Torniamo a parlare di un argomento molto importante che negli ultimi mesi è rimasto un po’ nel cassetto. E’ il caso del SEAP, il piano di azione per l’energia sostenibile dove l’amministrazione si impegna a ridurre entro il 2020 le emissioni totali di CO2 del 20%. E’ doveroso parlarne perchè le azioni individuate sono strategiche per la sostenibilità energetica del nostro territorio, ed in questo caso occorre fare un plauso all’amministrazione per quanto definito su carta. Quello che però abbiamo chiesto all’amministrazione è quanto riportato alla pagina 46 del piano stesso (vedi documento) ovvero l’informazione alla cittadinanza sullo stato di avanzamento del piano. Da una prima analisi abbiamo riscontrato che delle 26 azioni individuate, non tutte sono state implementate nelle tempistiche previste, e la comunicazione trasparente sullo stato del piano non è ancora definita in modo strutturale. Data quindi l’importanta del completamento di un piano come il SEAP, abbiamo chiesto conto all’amministrazione sullo stato dell’informazione alla cittadinanza del SEAP attraverso un sito dedicato, newsletter trimestrali ed incontri periodici, tutti strumenti indicati all’interno del piano che però non vediamo ancora in modo strutturato. Attendiamo quindi un feedback dal comune e vi terremo aggiornati!

Read Full Post »

Venerdi 4 Maggio alle 21, in via Cappella a Gorzano, si è tenuto un incontro a cura dell’agenzia per lo sviluppo e l’energia sostenibile di Modena sul tema della riqualificazione energetica degli edifici tramite isolamento termico “a cappotto”.
La riqualificazione energetica di un edificio rappresenta un investimento volto a ridurre i costi di gestione legati al consumo energetico, a migliorare la qualità ed il confort ed aumentare il valore dell’immobile. I benefici sono anche ambientali e sono legati soprattutto alla riduzione delle emissioni di CO2 che generano i consumi di energia.

Ad esempio un edificio degli anni ’80, che consuma 180 kWh/mq all’anno, può, attraverso interventi di riqualificazione energetica ridurre fino al 50-60% i propri consumi energetici ed attualmente può sfruttare la detrazione fiscale del 55% per 10 anni.

L’isolamento termico degli edifici è l’intervento che permette di ottenere maggiori benefici in termini di risparmio energetico ed economico per il riscaldamento ed il raffrescamento e contemporaneamente migliora il comfort e il benessere abitativo. La D.A.L. 156/2008 della Regione Emilia Romagna e s.m.i. prevede, in caso di ampliamento, ristrutturazione edilizia o manutenzione straordinaria degli edifici (rifacimento di pareti esterne e intonaci esterni) l’obbligo di rispettare i valori di trasmittanza termica previsti dalla Delibera attraverso l’isolamento termico dell’involucro edilizio.

Il solo sistema a cappotto esterno è in grado di garantire risparmi energetici dell’ordine del 30-40 %. Nell’Unione Europea i consumi energetici degli edifici incidono per circa il (altro…)

Read Full Post »

Si svolgerà questa Domenica l’interessante e preziosa Iniziativa Inform@tiva presso il Parco di Villa Gandini (Piazza Ravera) a Formigine.

Dalle 10 del mattino fino alle 18.30 sarà possibile toccare con mano, avere informazioni e capire come funzionano i più moderni sistemi di produzione energetica NON inquinanti.

Inoltre vi verranno mostrate quante cose si possono ottenere RICICLANDO i materiali plastici.

In esposizione potrete trovare:
– Pannelli solari
– Pala eolica verticale a spirale
– Vari Materiali finiti, realizzati con plastica riciclata: tavoli, panchine, staccionate, autobloccanti, camminamenti…
– Sabbia ricavata da plastica non riciclabile adatta per l’edilizia! Si eviterebbe così l’impiego della sabbia di fiume
– Mattoni realizzati con polvere di plastica

ENTRATA OVVIAMENTE LIBERA!

Read Full Post »

Lunedi l’amministrazione comunale ha organizzato una camminata per mostrare alla cittadinanza le prime azioni intraprese nella realizzazione del SEAP, il piano di azione per l’energia sostenibile. Delle 26 azioni che il comune ha deciso di perseguire, ieri ne sono state presentate 3. Innanzitutto è stato inaugurato il campo fotovoltaico del comune, già operativo da giugno. Abbiamo potuto osservare che per (altro…)

Read Full Post »

Il consiglio comunale ha dato il via libera alla variazione di bilancio previsione 2011 a fronte della concessione dei contributi regionali per la realizzazione di programmi di qualificazione energetica. La provincia di Modena ha comunicato che la Regione Emilia Romagna ha individuato a favore del comune di Maranello un contributo ammissibile pari ad € 156.877,72 suddivisi per la realizzazione dei seguenti impianti:

(altro…)

Read Full Post »

Legambiente ha diffuso il rapporto dei “Comuni Rinnovabili 2011”, una importante fotografia della situazione energetica attuale che con le fonti rinnovabili inizia a radicarsi sempre più nel territorio Italiano. E’ al territorio che bisogna guardare per capire il nuovo scenario energetico delle fonti rinnovabili. Il cambiamento sta infatti avvenendo a una velocità impressionante, distribuito in Italia tra quasi 200mila impianti di piccola e grande taglia. L’insieme di questi processi oramai definisce con chiarezza i contorni di un modello energetico nuovo, profondamente diverso da quello costruito nel ‘900 intorno alle fonti fossili, ai grandi impianti, agli oligopoli. Le fonti rinnovabili, infatti, non solo contribuiscono in modo sempre più importante al bilancio energetico del nostro Paese, ma attraverso “nuovi” impianti eolici, geotermici, idroelettrici, da biomasse già oggi rendono al 100% rinnovabili un numero sempre maggiore di Comuni. Il Rapporto Comuni Rinnovabili 2011 racconta un salto impressionante nella crescita degli impianti installati nel territorio italiano. Sono 7.661 i Comuni in Italia dove si trova almeno un impianto. Erano 6.993 lo scorso anno, 5.580 nel 2009. In pratica, le fonti pulite che fino a 10 anni fa interessavano con il grande idroelettrico e la geotermia le aree più interne,e comunque una porzione limitata del territorio italiano, oggi sono presenti nel 94% dei Comuni. Ed è significativo che cresca la diffusione per tutte le fonti – dal solare fotovoltaico a quello termico, dall’idroelettrico alla geotermia ad alta e bassa entalpia, agli impianti a biomasse e biogas integrati con reti di teleriscaldamento e pompe di calore – e per tutti i parametri presi in considerazione. Sono ottime notizie che dimostrano come le energie pulite sono la migliore soluzione non solo per uscire dalle fonti fossili e salvare il pianeta dai cambiamenti climatici, ma anche per rispondere alla crisi economica e per guardare con un po’ di ottimismo al futuro.

Scarica il rapporto:  Legambiente_Rapporto_Comuni_Rinnovabili_2011

Read Full Post »