Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2012

Vorremmo fare un sincero augurio di buon lavoro ai ragazzi del MoVimento 5 Stelle che in Sicilia si sono imposti come primo Movimento politico nella speranza che possano fare un ottimo lavoro in regione per riportare nuovamente ai cittadini la vera politica. In bocca al lupo!

Annunci

Read Full Post »

Mercoledì 24 ottobre 2012 ore 21.00 presso la sala G.Ulivi viale Ciro Menotti 137 Modena verrà presentato e proiettato il docufilm “Il Caso Inalca“, il racconto di una battaglia di legalità e democrazia portata avanti dai cittadini dei Comuni maggiormente interessati da questo progetto.
La ricostruzione cronologica e normativa dell’iter che ha portato alla bocciatura, dimezzamento ed approvazione del progetto iniziale “Impianto per la valorizzazione energetica di biomasse di origine animale” presentato dalla ditta di macellazione carni Inalca alla provincia di Modena.
Al termine della proiezione seguiranno aggiornamenti sul caso e discussione.

Read Full Post »

Volete poter dire la vostra all’amministrazione sul tema sicurezza e bilancio sociale?

E’ in programma a Maranello una serie di incontri con i cittadini per trattare il tema della sicurezza e del bilancio sociale 2011.

Agli incontri partecipano il sindaco Lucia Bursi, gli assessori comunali, il comandante della stazione dei Carabinieri di Maranello luogotenente Salvatore Bonanno e il responsabile del presidio di Polizia Municipale del Comune di Maranello dott. Carlo Alberto Romandini.

Il calendario degli incontri:

Mercoledi’ 24 ottobre ore 20,30
Gorzano (Scuola di Musica, Via Vandelli)

Lunedi’ 29 ottobre ore 20,30
Pozza (Parrocchia, Via Verdi)

Martedi’ 6 novembre ore 20,30
Torre Maina (Campo Sportivo ‘Minghelli’, Via Sant’Antonio 79)

Per informazioni: Comune di Maranello – Ufficio Partecipazione tel. 0536 240.008

Read Full Post »

Dal 24 al 28 ottobre 2012 si svolge nei comuni del Distretto Ceramico il Festival della Green Economy: idee, pratiche e opportunita’ di innovazione e sostenibilita’ per il Distretto Ceramico. Qui trovate il programma completo.

A Maranello gli appuntamenti sono:

Venerdi 26 Ottobre
alle 9.15 presso l’auditorium Enzo Ferrari: Green Motors – Mobilità, innovazione e prospettive
alle 12.00 visita al MABIC (Maranello Biblioteca e Cultura in via Vittorio Veneto 5)

Vi consigliamo di scaricare il programma completo perchè le iniziative sono molteplici e di rilevante interesse.

Read Full Post »

Riportiamo l’articolo direttamente dal sole 24 ore e da Huffingtonpostin merito alla questione tutt’altro che chiusa del rimborso dell’IVA sulla tariffa dei rifiuti:

La tariffa d’igiene ambientale (Tia) applicata nei Comuni è stata introdotta dal decreto-Ronchi del 1997 per sostituire la tassa rifiuti (Tarsu) con un prelievo proporzionale alla quantità del servizio reso, in base al principio europeo del «chi più inquina più paga». La tariffa è stata riscritta dal Codice dell’ambiente del 2006 (cosiddetta Tia2), che però per anni è stato privo delle norme attuative e solo nel 2011 ha visto le prime applicazioni negli enti locali. In alcune città, la struttura della Tia è stata riportata all’interno della Tarsu per evitare i problemi legati all’applicazione dell’Iva. Dal 2013 tutte queste forme di prelievo saranno sostituite dalla Tares, prevista dai decreti attuativi del federalismo.

La sentenza della Corte costituzionale che ha dichiarato illegittima l’Iva sulla bolletta dei rifiuti ha scatenato movimenti di protesta e richieste di rimborso alle aziende del settore in tutta Italia, con tanto di Procure in movimento. Dopo lo spazio dedicato alla questione del rimborso dell’Iva indebita sulla Tariffa rifiuti, gli esperti del Sole 24 Ore hanno individuato alcune domande chiave tra quelle inviate online dai lettori.

1. GLI ANNI RIMBORSABILI Ha senso fare ricorso per recuperare l’Iva e se sì, fino a quanti anni indietro si può chiedere la restituzione? RISPOSTA La giurisprudenza di vertice ha ormai pacificamente riconosciuto la natura tributaria della Tia1 (art. 49, D. Lgs. n. 22/’97) e con essa l’inapplicabilità dell’Iva sulla tariffa. Ciononostante, sia l’Amministrazione finanziaria sia i gestori del servizio rifiuti resistono (altro…)

Read Full Post »

Può darsi che vi sia capitato di vedere una strana macchina in giro per Maranello in questi giorni. In tal caso sappiate che eravamo noi del blog. Infatti abbiamo avuto l’occasione ti testare la Mia (Mia-Electric Car), una vettura completamente elettrica ancora non prodotta in Italia che ci ha proiettato per una settimana in un possibile futuro, un futuro slegato dal monopolio dei petrolieri. E badate, non è cosa da poco. Infatti, indipendentemente dal fatto che il mezzo vi piaccia o meno, il reale vantaggio di un mezzo come questo è la praticità di poterla mettere in garage caricandola come un cellulare. Dimenticatevi i distributori di carburante, qui con 1 euro si fanno 100km. Questo è il reale vantaggio di una macchina come questa, poi viene tutto il resto, molto più legato alla tipologia della macchina. Devo dire che dopo una settimana di utilizzo e 700 km percorsi con soli 7 euro risulta difficile non mostrare particolare apprezzamento per una macchina del genere. Sedile centrale anteriore e due posteriori, davvero particolare come interni, e strutturata in questo modo la vettura risulta comoda per tutti e tre i passeggeri. Tralasciando ulteriori dettagli per i quali vi rimandiamo direttamente al sito del costruttore, cosa ci frena dall’adottare vetture di questo tipo? Essenzialmente il problema è uno solo: il prezzo. Infatti una vettura del genere oggi costa ancora oltre i 20-25.000 euro: fondamentalmente una utilitaria al prezzo di una berlina. Nonostante i 5.000 euro di incentivo per l’acquisto di un mezzo elettrico a partire dal 2013 e l’esenzione dal bollo e l’assicurazione al 50% per 5 anni,  ci sono ancora alcune migliaia di euro di troppo. Se mezzi di questo tipo verranno proposti al pubblico al prezzo di una utilitaria (inclusi gli incentivi), credo che non ci sarebbe nemmeno da pensarci. Il semplice fatto di non essere più legati al petrolio, la silenziosità del motore elettrico, l’assenza del cambio sono tutte caratteristiche che proiettano davvero in una dimensione diversa, dove il piacere di guida sostituisce a pieno la frenesia e lo stress dal traffico.

Questo cambio radicale di ottica ci ha spinto a farla provare a parecchie persone (siamo arrivati a circa un centinaio) ed a realizzare un video promozionale sulla mobilità elettrica 100% made in Maranello. Il futuro forse non è davvero così lontano, a giudicare dalla reazione positiva di chi ha avuto l’occasione di provarla. Forse ci manca davvero poco…Buona Visione!

Read Full Post »

Il Comune di Maranello e il Centro per le Famiglie organizzano un ciclo di incontri, laboratori ed esperienze pratiche sugli stili di vita sostenibili tra ottobre 2012 ed aprile 2013.  Il primo incontro questa sera:

Giovedi’ 4 ottobre 2012 ore 20.30 – MABIC (Maranello Biblioteca Cultura, via Vittorio Veneto 5) Incontro pubblico Nuovi stili di consumo con Pamela Bussetti, Federconsumatori
Presupposti per vivere in modo più sostenibile con un occhio all’ambiente, alla comunità e al portafoglio

(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »